Bologna, ecco Italiano: “Emozionato ed entusiasta di essere in un grande club”

La presentazione del nuovo tecnico rossoblù al Dall’Ara: “Bisognerà confermarsi, lavoreremo su questo. So che la piazza richiede tanto: per me questo è stimolante”

di GIANMARCO MARCHINI -
13 giugno 2024

Bologna, 13 giugno 2024 - Emozionato. Lo ammette subito, Vincenzo Italiano, nel giorno in cui per lui si alza il sipario al Dall'Ara.

Il nuovo tecnico rossoblù Vincenzo Italiano si presenta al Dall'Ara: "Emozionato ed entusiasta di essere qui" (FotoSchicchi)
Il nuovo tecnico rossoblù Vincenzo Italiano si presenta al Dall'Ara: "Emozionato ed entusiasta di essere qui" (FotoSchicchi)

Affiancato dall'amministratore delegato Fenucci, sotto gli occhi di Joey Saputo il nuovo allenatore del Bologna si presenta: "Ho grande entusiasmo, ma sono anche un po' emozionato di avere questa bella opportunità di intraprendere questo cammino con grandi professionisti, in un grande club dove ci sono tutti i presupposti per fare bene". I presupposti però presuppongono anche il Paragone, con la maiuscola: la qualificazione in Champions e il quinto posto a 68 punti raggiunti da Thiago Motta. "Bisognerà confermarsi, lavoreremo per questo. C'è un livello alto, un livello importante: già cercare di stimolare questi giocatori a rendere allo stesso modo è una grande motivazione per me".

La presentazione di Vincenzo Italiano allo stadio Dall'Ara: è lui il nuovo allenatore del Bologna (FotoSchicchi)
La presentazione di Vincenzo Italiano allo stadio Dall'Ara: è lui il nuovo allenatore del Bologna (FotoSchicchi)

La temperatura ambientale è caldissima: si sente ancora l'eco della parata Champions partita proprio da queste parti, ieri la campagna abbonamenti si è aperta con il botto. Insomma, c'è una città con le aspettative altissime. "So che la piazza richiede tanto dopo quello che ha visto lo scorso anno. Per me questo è molto stimolante. Se troviamo feeling, stima e fiducia, possiamo andare contro tutto e tutti".

Il mercato 

Nel flipper delle domande, la pallina colpisce inevitabilmente la casella del mercato. "Non ho ancora parlato nello specifico dei giocatori: sono giocatori molto importanti, che hanno spiccato il volo, hanno raggiunto una grande maturazione. Ma i nomi li faremo direttamente dopo questa conferenza, comincerò a parlare con i direttori del futuro". Chiederà a Calafiori di restare? "Aspettiamo luglio per avere tutti i giocatori a disposizione, ascoltare tutti e capire tutti. I ragazzi possono anche cambiare idea".

Si inserisce Fenucci: "La volontà del club è confermare gran parte della rosa dell'anno scorso, anche per i giocatori stessi. Al momento non c'è nessuna intenzione di spostare Riccardo, lo abbiamo comunicato già al suo agente". E inevitabilmente spunta fuori anche il nome di Joshua Zirkzee. E viene chiesto a Italiano che caratteristiche debba avere il suo nove ideale: "Intanto se si chiama attaccante deve fare gol - spiega il nuovo allenatore rossoblù -. Quest'anno voi avete visto all'opera un centravanti completo in tutto. Come gioca punta, gioca la squadra è un detto ancora validissimo. Vediamo, è presto per parlare di mercato".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su