Il Bologna si guarda attorno: Thiago è la prima scelta, ma si seguono Farioli e Di Francesco

La partita del rinnovo non si sblocca, così da Casteldebole si lavora a un piano B. Osservatori in Francia a vedere il Nizza-rivelazione allenato dal 34enne italiano . E fari su Frosinone, anche in ottica giocatori: Barrenechea pedina per Ferguson .

di MARCELLO GIORDANO -
20 gennaio 2024
A sinistra, Francesco Farioli, tecnico del Nizza. A destra, Eusebio Di Francesco, da quest'anno alla guida del Frosinone
A sinistra, Francesco Farioli, tecnico del Nizza. A destra, Eusebio Di Francesco, da quest'anno alla guida del Frosinone

Bologna, 20 gennaio 2024 – Thiago ancora non ha rinnovato. E stando alle indiscrezioni, a maggior ragione con i suggerimenti di mercato che paiono non raccolti dalla dirigenza (Amian dello Spezia per la difesa e Magno del New York per l’attacco), se ne riparlerà a mercato chiuso. Ovvero a febbraio, a cinque mesi dalla scadenza di contratto dell’italo-brasiliano. E allora il Bologna si cautela, posto che il rinnovo di contratto dell’attuale tecnico resta la priorità: a raccontarlo, il record di punti della scorsa stagione e il campionato attuale, che vede il Bologna in corsa per l’Europa, con un numero di calciatori valorizzati che non ha eguali nel recente passato.

Ma Thiago è nel mirino di Roma, Juventus, Napoli e di big europee e alla dirigenza chiede rassicurazioni che da Casteldebole ancora non sono arrivate: della serie, quale percentuale dell’incasso delle cessioni estive sarà reinvestito? Quanti giocatori che hanno mercato saranno ceduti? A questo, Saputo e la dirigenza ancora non ha dato risposta. Thiago è la prima scelta del Bologna, Bologna è una prima scelta per Thiago, che però non sceglierà Bologna a tutti i costi, se le rassicurazioni non arriveranno. A Casteldebole lo hanno capito e si sono mossi di conseguenza.

Notizia numero uno: un osservatore del Bologna è stato visto a Frosinone a vedere gli allenamenti di Eusebio Di Francesco. Altri sono stati notati alle partite del Nizza, club allenato da Francesco Farioli, collaboratore di De Zerbi a Benevento e Sassuolo.

Guarda caso il tutto in concomitanza con voci di mercato fondate. Ovvero l’interessamento per l’estate della Juventus per Lewis Ferguson e quelle attuali per l’attaccante del Nizza Evann Guessand (22 anni). In caso di assalto bianconero a Ferguson, il Bologna è interessato al centrocampista Barrenechea (22) e pure all’esterno d’attacco Soulè (20), già autore però di 8 reti e un assist e destinato o a tornare alla Juventus o a diventare pedina fuori mercato. Barrenechea però è una possibilità. Come potrebbero diventarla Guessand, Di Francesco e Farioli, qualora Castro dovesse saltare e non ci fossero aperture sul rinnovo di Thiago.

Motta prima scelta

Dipenderà dalla partita Thiago. Una cosa è certa: il rinnovo di Thiago, che resta la prima scelta a Casteldebole per il lavoro svolto, resta la prima scelta, ma Thiago non è disposto a tutto e a Casteldebole ci si guarda attorno per il futuro.

Non è mistero che Sartori mandò i suoi scout a vedere l’operato di Thiago a La Spezia: ovvero di quel Motta che poi avrebbe accolto a Casteldebole. E’ successo lo stesso con Di Francesco e Farioli protagonisti, segno che il Bologna si guarda attorno. Alla voce allenatore e pure mercato, con Barrenechea e Guessand, tra presente e futuro. Il tutto mentre c’è un Bologna ancora settimo in classifica e in corsa per l’Europa, che tra fine gennaio e febbraio si giocherà molte delle proprie ambizioni, affrontando Milan, Sassuolo, Lecce, Fiorentina, Lazio e Verona.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su