Corsa per Calafiori, si inserisce anche il Napoli: pronti 30-35 milioni

De Laurentiis ha bloccato l’acquisto di Nehuen Perez in questa sessione di mercato per puntare sul rossoblù in estate. Ma sono in tanti a corteggiare l’ex Basilea che il ct Spalletti vede maturo per l’azzurro. Ci sono anche Milan, Juve e Inter

di MARCELLO GIORDANO -
30 gennaio 2024
Corsa per Calafiori:  si inserisce anche il Napoli. De Laurentiis pronto a investire 30-35 milioni
Corsa per Calafiori: si inserisce anche il Napoli. De Laurentiis pronto a investire 30-35 milioni

Bologna, 30 gennaio 2024 – Dopo Zirkzee e Ferguson, Calafiori: un altro gioiello della vetrina rossoblù finisce nel pressing delle big. I riflettori si sono accesi da tempo, ma anche attorno al difensore prossimo allo sbarco nella nazionale di Spalletti iniziano le grandi manovre. Che niente e nessuno avrebbe potuto portare via da Casteldebole i giocatori importanti nelle rotazioni di Motta in questo mercato è concetto spiegato e ribadito più volte dalla dirigenza rossoblù: figurarsi negli ultimi giorni.

Che Juventus, Milan, Inter, Napoli e Tottenham abbiano monitorato con attenzione il percorso di crescita del classe 2002 romano non è un mistero da tempo. La novità arriva da Napoli: dove il club di De Laurentiis, pare aver congelato sul più bello un’operazione da 18 milioni di euro per Nehuen Perez, difensore dell’Udinese: contestualmente ha bloccato la cessione di Ostigard, a cui erano interessate proprio Udinese e Genoa.

Il motivo? Calafiori. o meglio: l’intenzione di puntare su un grande investimento estivo, una volta volta arrivati al termine della stagione, quando sarà sciolto il nodo relativo alla guida tecnica di un Napoli e capito se Mazzarri sia stato solo un traghettatore (probabile) o l’inizio di un nuovo secondo ciclo.

Pronti 30-35 milioni

Da Napoli ne sono certi: da qui a giugno si programmerà un grande investimento in difesa, per non ripetere l’errore commesso in estate dopo la cessione di Kim. Circolano anche indiscrezioni sulla possibile cifra da mettere sul piatto: 30-35 milioni, che arriverebbero dai 18 risparmiati da Perez e dalla vendita di Osimhen (clausola rescissoria da 120 milioni, con Chelsea, Psg e United in prima fila), che dalla Coppa d’Africa ha fatto sapere di sognare la Premier.

Calafiori e Buongiorno: sono loro gli obiettivi in cima alla lista del Napoli. E pure del Milan, a cui il Bologna soffiò Calafiori in estate per 4,5 milioni più il 20 per cento sulla futura rivendita.

La duttilità di Calafiori 

"Lo abbiamo preso come laterale sinistro di difesa, che possa studiare da centrale, perché Motta è convinto che abbia le caratteristiche per giocare anche al centro della difesa": così fu presentato a Casteldebole dopo l’acquisto.

Nessuno, però, poteva immaginare che potesse bruciare così rapidamente le tappe nel nuovo ruolo, complice l’abilità di Motta e quelle del ragazzo nel calarsi in un sistema di gioco che pare fatto su misura per lui.

Nazionale

"E’ pronto per la nazionale", ha già fatto sapere Spalletti, che a marzo dovrebbe convocarlo in vista dell’Europeo estivo. Estate in cui ci sarà però da fare i conti con il Bologna, che se lo gode e ne detiene il cartellino. E che sa bene che attorno al ragazzo sta crescendo l’interesse e stanno iniziando le prime grandi manovre.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su