Atalanta-Sporting Lisbona, probabili formazioni e dove vederla in tv

Europa League, i nerazzurri sono certi del passaggio del turno ma il primo posto è fondamentale per evitare i playoff spareggio

di MANUEL MINGUZZI -
29 novembre 2023
Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini

Bergamo, 29 novembre 2023 – L’Atalanta a caccia del primo posto nel girone D di Europa League per ottenere direttamente l’accesso agli ottavi di finale ed evitare lo spareggio ai sedicesimi contro le retrocedenti dalla Champions League. L’obiettivo, con la matematica qualificazione nei primi due posti ottenuta contro lo Sturm Graz, può avvenire nel quinto turno di Europa League quando al Gewiss Stadium arriverà lo Sporting Lisbona. I portoghesi non sono certi del passaggio del turno, perché hanno solo tre punti in più dello Sturm Graz che giocherà in casa contro il fanalino di coda Rakow. Insomma, sarà partita vera, primo perché l’Atalanta considera la vetta fondamentale, secondo perché i portoghesi cercheranno dei punti per rintuzzare il ritorno degli austriaci e a loro volta tornare in gioco per la prima posizione all’ultima giornata. La Dea non arriva da un momento brillantissimo in campionato con il pareggio contro l’Udinese e la sconfitta interna con il Napoli, infatti in classifica è stata superata anche dal Bologna, ora quinto a pari merito con la Roma, ma in Europa ha avuto un ottimo percorso senza perdere una partita e pareggiandone una sola a Graz con una disattenzione nel finale. Alla squadra di Gasperini, per assicurarsi il primo posto, basta un pareggio, forte del successo dell’andata che ha dato un vantaggio negli scontri diretti. C’è massima concentrazione in casa Dea sulla partita di giovedì, fondamentale anche per risparmiare energie nell'ultimo turno di dicembre e tornare in campo in Europa, negli ottavi, solo a marzo. Tra dicembre, gennaio e febbraio l’Atalanta potrebbe intraprendere la risalita anche in campionato.

Probabili formazioni

Insomma, dovrebbe essere partita vera, senza tanti calcoli e probabilmente senza turnover per Gasperini. Molto importante raggiungere gli ottavi evitando i sedicesimi, per cui spazio alla formazione titolare con Musso in porta, Toloi, Djimsiti e Kolasinac in difesa, Hateboer e Ruggeri in fascia con De Roon ed Ederson in mezzo. A rifinire Koopmeiners dietro Lookman e Scamacca. Pericolosi i portoghesi che poggiano su un 3-4-3 collaudato con Diomandé, Coates e Inacio in difesa, sulle fasce Esgaio e Reis, in mezzo l’ex Lecce Hjulmand con Morita, mentre davanti Goncalves, Gyokeres ed Edwards.

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Toloi, Djimsiti, Kolasinac; Hateboer, De Roon, Ederson, Ruggeri; Koopmeiners, Lookman, Scamacca. All. Gasperini.

Sporting (3-4-3): Adan; Diomandé, Coates, Inacio; Esgaio, Hjulmand, Morita, Matheus Reis; Goncalves, Gyokeres, Edwards. All. Amorim.

Precedenti

Buoni i numeri dell’Atalanta in Europa League. La squadra è imbattuta nella fase a gironi e nella sua storica partecipazione a questa coppa ha perso solo due volte in venti partite (2-3 contro il Dortmund nel 2017/2018 e 0-2 contro il Lipsia nel 2021/2022). Buoni anche i precedenti contro lo Sporting Lisbona a Bergamo con due vittorie, entrambe per due a zero, nella Coppa delle Coppe del 1963 e in quella del 1988. Dall’altro lato, i portoghesi non hanno mai vinto in trasferta in Italia in 16 gare contro squadre italiane con ben 12 sconfitte e 4 pareggi, il più recente contro la Juve la passata stagione. Non una grande marcia per lo Sporting che in generale ha vinto solo tre delle ultime quattordici partite europee, anche se due di queste vittorie sono arrivate nelle ultime quattro partite.

Le parole di Gasperini

Gian Piero Gasperini vuole il primo posto, vuole gli ottavi di finale senza passare dai sedicesimi, ma occhio allo Sporting Lisbona che resta squadra di livello e accreditata. Il pensiero del tecnico alla vigilia della gara: “Ogni partita è diversa, quindi anche questa rispetto a quella di andata - le sue parole - Abbiamo un obiettivo chiaro che vogliamo raggiungere, cioè gli ottavi di finale. Ad inizio competizione lo Sporting era favorito ma ora si parte dallo zero a zero”. Riscattare la sconfitta con il Napoli e cercare in tutti i modi il primo posto, l’Atalanta punta molto alla gara di domani: “Arrivare primi sarebbe molto importante perché fino a marzo potremmo pensare solo al campionato - ancora Gasp - Sarebbero due mesi per recuperare tutti i giocatori e trovare il massimo della condizione anche da Scamacca e De Ketelaere, senza dimenticare Touré che è un giocatore su cui puntiamo molto”. Per ora si è vista una Atalanta più ficcante in Europa che in Serie A, ma Gasp non è d’accordo: "Non c’è differenza. La squadra mi è piaciuta sia con l’Inter che con il Napoli e stiamo bene sotto l’aspetto mentale. Chiaramente non aver vinto può togliere un po’ di entusiasmo”. Al fianco di Gasp in conferenza era presente anche Giorgio Scalvini, pronto a tornare in pianta stabile tra i titolari: “All’andata abbiamo fatto un grande primo tempo e sarà importante mettere in campo una prestazione corale di livello. Solo così si può portare a casa il risultato. Il fatto di essere qualificai ci può dare libertà mentale per dare il meglio e la nostra concentrazione massima è dedicata alla partita di domani sera”.

Orari tv

Come detto, all’Atalanta basta il pareggio per assicurarsi il primo posto, tenendo a distanza di tre punti lo Sporting e sfruttando la vittoria dell’andata come scontri diretti. Importante arrivare primi nel girone per sbarcare direttamente agli ottavi ed evitare gli spareggi ai sedicesimi con chi scenderà dalla Champions League. La partita è in programma al Gewiss Stadium di Bergamo alle 18.45 di giovedì 30 novembre e vale per il quinto turno del girone D di Europa League. La partita sarà visibile a pagamento sui canali Sky Sport, in particolare Sky Sport 1, canale 201, e Sky Sport 252, mentre in streaming saranno disponibili le piattaforme di Sky Go, Now Tv e Dazn. Su Sky la telecronaca è affidata a Massimo Marianella e Giancarlo Marocchi, mentre su Dazn ci sarà Stefano Borghi.

Leggi anche - Italiani all'estero: Farioli non si ferma più in Ligue 1

Continua a leggere tutte le notizie di sport su