Fiorentina-Juventus 0-1, Miretti tiene la Signora in scia dell'Inter

Quarta vittoria consecutiva in campionato per la Juve, che mantiene ancora una volta la porta inviolata

di FRANCESCO BOCCHINI -
5 novembre 2023
L'esultanza dopo il gol di Miretti
L'esultanza dopo il gol di Miretti

Firenze, 5 novembre 2023 – La Juventus cala il poker. Quarto successo di fila per la Vecchia Signora, che sbanca l'Artemio Franchi di Firenze per 1-0. Decide la rete al 10' di Miretti. I viola, in attacco per tutta la partita, non riescono a segnare ai bianconeri, che mantengono la porta inviolata per il sesto match consecutivo. Con questa affermazione, la banda di Massimiliano Allegri sale a 26 punti e resta in scia dell'Inter capolista, che vanta appena due lunghezze di vantaggio su Madama. I toscani restano invece a quota 17 punti. 

Le scelte dei due allenatori  

Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Parisi, Ranieri, Martinez Quarta, Biraghi; Arthur, Mandragora; Nico Gonzalez, Barak, Kouamé; Beltran. All. Italiano. Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Rugani; McKennie, Miretti, Locatelli, Rabiot, Kostic; Chiesa, Kean. All. Allegri.

Primo tempo

La Fiorentina vuol provare a essere padrona del possesso. Una missione che riesce nei primi minuti alla formazione viola, che però viene subito punita: al 10' esce bene la Juventus, con il break di Rabiot che libera Kostic, Parisi buca l'anticipo e il serbo può così servire nel mezzo l'accorrente Miretti, che sorprende un tutt'altro che irreprensibile Terracciano. I padroni di casa tentano di reagire con Nico Gonzalez. Il numero 10 si rende protagonista di una bella azione personale al 23', ma conclude troppo debolmente. Serve invece un intervento non banale di Szczesny per negare la gioia del gol all'argentino al 29'. Anche Kouamé è pericoloso poco dopo: il suo sinistro finisce alto. In chiusura di frazione è Biraghi su punizione a impegnare il portiere avversario. L'ultima occasione del primo tempo è ancora di marca toscana, con Ranieri che, sugli sviluppi di un angolo, spedisce la sfera di testa sul fondo. Le due compagini vanno così negli spogliatoio sull'1-0 in favore degli ospiti. 

Secondo tempo

In apertura di ripresa Italiano inserisce Nzola al posto di Beltran. La musica non cambia rispetto alla prima frazione: la Fiorentina preme, ma non riesce a sfondare il muro eretto dai bianconeri. I locali mandano in campo anche Bonaventura, mentre i viaggianti Cambiaso. Il numero 5 viola ci prova da lontano al 64', ma non inquadra il bersaglio grosso. Stesso discorso per il mancino di Parisi al 70'. Italiano si gioca anche le carte Sottil e Ikonè, e Madama risponde con Milik e Vlahovic. Le sostituzioni non modificano il canovaccio della sfida, dato che sono Biraghi e compagni a continuare ad attaccare a spron battuto: di testa Nzola non prende la porta. La prende invece Cambiaso al 91', ma Terracciano si distende e allunga il pallone in angolo. Poco male per la Juventus, che dopo sei minuti di recupero esce festante dal Franchi. 

Il tabellino

Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Parisi, Ranieri, Martinez Quarta, Biraghi; Arthur (77′ Sottil), Mandragora; Gonzalez, Barak (59′ Bonaventura), Kouame (77′ Ikoné); Beltran (46′ Nzola). All. Italiano. A disp. Martinelli, Christensen, Milenkovic, Maxime Lopez, Infantino, Mina, Duncan, Comuzzo, Amatucci, Brekalo Juventus  (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Rugani; McKennie, Miretti, Locatelli, Rabiot, Kostic; Kean (67′ Vlahovic), Chiesa (67′ Milik). All. Allegri. A disp. Pinsoglio, Perin, Huijsen, Cambiaso, Nicolussi Caviglia, Nonge, Yildiz, Iling-Junior Arbitro: Chiffi di Padova

Rete: 10′ Miretti Ammoniti: 43′ Rabiot, 47′ Kean, 57′ Gatti, 82′ Ranieri

Leggi anche: Roma-Lecce 2-1 in rimontano nel recupero. Lukaku la ribalta all’ultimo respiro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su