Inter-Bologna di Coppa Italia: probabili formazioni e orari tv della gara di ottavi

Nerazzurri di scena a San Siro contro la rivelazione Bologna dell’ex Thiago Motta: turnover per Inzaghi con Arnautovic in attacco

di MANUEL MINGUZZI -
19 dicembre 2023
Marko Arnautović (Ansa)
Marko Arnautović (Ansa)

Milano, 19 dicembre 2023 - Presi quattro punti di vantaggio sulla Juventus grazie al successo di Roma contro la Lazio, per l’Inter si apre un’altra settimana da tre partite con il debutto in Coppa Italia contro il Bologna di Thiago Motta. I nerazzurri partono dagli ottavi di finale e giocheranno in gara secca davanti al pubblico amico, con l’intento dichiarato di difendere il trofeo. Di fronte il sorprendente Bologna dell’ex Motta che ha battuto al Dall’Ara la Roma in campionato e si è issato al quarto posto in solitaria in classifica, mentre in Coppa Italia è partito ad agosto con la vittoria sul Cesena e nei sedicesimi c’è stato il successo sull’Hellas Verona. Chi vince si qualifica ai quarti di finale dove attende la Fiorentina che ha battuto in rimonta il Parma ai calci di rigore. Per Simone Inzaghi la necessità di fare affidamento al turnover, ma non totale perché alcune rotazioni sono ancora corte, soprattutto in difesa, e anche davanti ci sarà l’assenza di Alexis Sánchez. Non giocherà dall’inizio Lautaro Martinez che lascerà spazio a Marko Arnautovic, tra l’altro ex della partita. Su sponda rossoblù un altro ex, ovvero quel Giovanni Fabbian (due gol in Serie A) che in estate sarebbe dovuto andare all’Udinese nell’ambito dell’operazione Lazar Samardzic poi saltata all’ultimo minuto.  

Probabili formazioni

Dicevamo del possibile turnover di Simone Inzaghi. In porta, per esempio, ci sarà Emil Audero, difeso davanti da Bisseck, Acerbi e Bastoni, in difesa non c’è molto da scegliere per il tecnico anche se Pavard potrebbe giocare qualche minuto, mentre in fascia probabile turno di riposo per Dimarco, spazio a Carlos Augusto, con Darmian quinto a destra. A centrocampo i cambiamenti maggiori con Calhanoglu e Mkhitaryan fuori, al loro posto Asllani e Frattesi. Davanti inevitabile un po’ di riposo per Lautaro che lascerà la maglia da titolare a Marko Arnautovic, prelevato proprio in estate dal Bologna, in coppia con Marcus Thuram. Anche Thiago Motta dovrebbe effettuare cambiamenti rispetto alla squadra che ha battuto la Roma. Se Ravaglia in porta potrebbe essere riconfermato dopo l’ottima prestazione contro i giallorossi, a rifiatare ci sarà Sam Beukema, dentro Lucumi, con Posch, Calafiori e Lykogiannis a completare il reparto. In mezzo da valutare lo stato fisico di Ferguson, titolarissimo e difficile da togliere, con Fabbian e Aebischer pronti a prendersi una maglia al posto di Moro e Freuler. In attacco è tornato in gruppo Orsolini ma non è sufficiente per la titolarità e la convocazione e dovrebbe toccare ancora alla coppia Ndoye-Saelemaekers, mentre come prima punta Zirkzee dovrebbe rifiatare per lasciar spazio a Sydney Van Hooijdonk. INTER (3-5-2): Audero; Bisseck, Acerbi, Bastoni; Darmian, Frattesi, Asllani, Barella, Carlos Augusto; Arnautovic, Thuram. All. Inzaghi. BOLOGNA (4-2-3-1): Ravaglia; Posch, Lucumì, Calafiori, Lykogiannis; Fabbian, Aebischer; Ndoye, Ferguson, Saelemaekers; van Hooijdonk. All. Motta.  

I precedenti

Inter-Bologna è una classica del calcio italiano. I rossoblù, infatti, sono la quinta squadra più affrontata dall’Inter nella sua storia con ben 188 partite di cui 91 vittorie interiste, 42 pareggi e 55 vittorie felsinee. Gli ultimi due precedenti non sono favorevoli all’Inter che venne sconfitta l’anno scorso al Dall’Ara il 26 febbraio per 1-0, mentre in questa stagione a San Siro, il 7 ottobre, c’è stata la doppia rimonta del Bologna da due a zero a due pari. Se si considerano le sole partite giocate a Milano, l’Inter è nettamente in vantaggio nei precedenti con 53 vittorie, 25 pareggi e 15 sconfitte e l’ultimo successo rossoblù è del 5 luglio 2020 per uno a due sempre in rimonta. Nei precedenti recenti si registrano anche due 6-1 consecutivi per l’Inter il 18 settembre 2021 e il 9 novembre 2022. In Coppa Italia tradizione molto favorevole ai padroni di casa con 7 vittorie in 9 precedenti a Milano, ma gli ultimi due sono finiti al supplementare. Il 15 gennaio 2013 un gol al minuto 120 di Andrea Ranocchia, su errata uscita di Agliardi, consegnò il 3-2 finale che qualificò l’Inter alla semifinale. Quattro anni dopo, il 17 gennaio 2017, stessa sorte. I nerazzurri andarono in vantaggio di due gol con Murillo e Palacio, poi la rimonta del Bologna con Dzemaili e Donsah, ma al 98’, ai supplementari, Candreva portò l’Inter ai quarti. L’unica vittoria del Bologna a Milano in una partita di Coppa Italia è del 22 giugno 1975 nel Girone B con il gol al 95’ di Ferrara per lo zero a uno finale. Ovviamente, va ricordata l’esperienza nerazzurra di Thiago Motta, indimenticato mediano dell’Inter del Triplete che nel 2010 conquistò campionato, Coppa Italia e soprattutto la Champions League. Fu una cavalcata emozionante, a maggior ragione contro il Barcellona con la strenua resistenza al Camp Nou in inferiorità numerica proprio per una ingiusta espulsione di Motta per intervento su Busquets. Il mediano spagnolo simulò un duro colpo dell'avversario e venne colto dalle telecamere sbirciare, da terra e con la mani al volto, la decisione dell’arbitro. Ma grazie ad una incredibile parata di Julio Cesar su Messi e alla mentalità vincente inculcata da Mourinho la squadra riuscii a passare il turno fino al trionfo finale di Madrid.  

Dove vederla in tv

Inter-Bologna, valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia, si giocherà mercoledì 20 dicembre alle ore 21 allo stadio Meazza di San Siro. Prevista la diretta in chiaro della partita grazie a Mediaset che ha acquistato i diritti della coppa nazionale: live del match su Canale 5 e in streaming su Mediaset Infinity. Si gioca in gara secca, in caso di parità al novantesimo si andrà ai supplementari e in caso di ulteriore parità si disputeranno i tiri di rigore. Chi vince approda ai quarti di finale dove attende la Fiorentina che ha battuto ai rigori il Parma di Fabio Pecchia. In questa porzione di tabellone gli altri due ottavi di finale sono Atalanta-Sassuolo e Milan-Cagliari.

Leggi anche - Motta avvisa l'Inter: "Faremo la nostra gara"

Continua a leggere tutte le notizie di sport su