Juventus-Genoa: probabili formazioni, orario e dove vederla

I bianconeri vogliono ritrovare il successo perso, mentre i rossoblù puntano a stoppare la striscia di ko consecutivi

di FRANCESCO BOCCHINI -
16 marzo 2024
Vlahovic e McKennie

Juventus' Dusan Vlahovic jubilates after scoring the gol (2-2) during the italian Serie A soccer match Juventus FC vs Frosinone Calcio at the Allianz Stadium in Turin, Italy, 25 february 2024 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Torino, 16 marzo 2024 - La Juventus per riprendere confidenza con la vittoria, che manca dal 25 gennaio (unico successo bianconero nelle ultime sette uscite). Il Genoa per interrompere la striscia negativa, fatta di due ko consecutivi. All'Allianz Stadium, in occasione del lunch match della 29° giornata, va in scena la sfida fra la Vecchia Signora e il Grifone. 

I precedenti

Si tratterà del 112° match tra le due società in Serie A: i piemontesi guidano il bilancio con 67 vittorie contro le 22 dei liguri, con 22 pareggi a completare il quadro. I rossoblù sono rimasti imbattuto nelle ultime due sfide contro Madama nel massimo campionato (1V, 1N) e non registra una serie senza sconfitte più lunga contro la Vecchia Signora da un periodo compreso tra febbraio 1990 e ottobre 1991 (serie di quattro in quel caso). La gara di andata tra Juventus e Genoa è terminata 1-1 e solo due volte queste compagini hanno pareggiato entrambi gli incontri stagionali in Serie A, ossia nel 1936/37 e nel 2011/12. I bianconeri sono rimasti senza segnare solo in una delle ultime 16 sfide contro il Grifone in Serie A, in una delle tre gare perse di questo parziale (11V, 2N): 2-0 al Ferraris il 17 marzo 2019. Il Genoa non ha vinto nessuna delle ultime 20 partite contro squadre nelle prime tre posizioni ad inizio giornata in Serie A (5N, 15P). 

I precedenti a Torino

La Juventus è imbattuta da 19 gare casalinghe di fila contro il Genoa in Serie A (15V, 4N) e in questo parziale ha subito in media soltanto 0.6 gol a partita, mantenendo la porta inviolata 10 volte, inclusa la sfida più recente (2-0, il 5 dicembre 2021). Il Grifone non ha mai segnato più di un gol a partita nelle ultime 10 trasferte contro la la Vecchia Signora in Serie A (quattro gol totali segnati), restando a secco di reti sei volte nel parziale, inclusa la gara più recente (0-2, il 5 dicembre 2021).

Le parole di Allegri

"Siamo coscienti dell’importanza di questo periodo, e di questa partita, che conta, per tutti noi. Per questo abbiamo deciso di restare una notte in più, la scorsa, insieme". Così Massimiliano Allegri, che nella conferenza stampa di vigilia specifica: "Non c’è alcun intento punitivo per nessuno, è un’idea che ho avuto qualche giorno fa, ne ho parlato coi ragazzi e loro sono stati d’accordo. Bisogna superare insieme questa fase, e prendere responsabilità". Riguardo ai giocatori a disposizione e sul lavoro che c'è da fare, il tecnico bianconero racconta: "Purtroppo Milik ha accusato un fastidio in allenamento, sarà rivalutato dopo la sosta: peccato, aveva fatto bene domenica scorsa e fatto anche gol. Comunque in attacco abbiamo tutti, Kean, Vlahovic, Chiesa e Yildiz. Inoltre rientrano Perin, De Sciglio ed è a disposizione ovviamente anche Rabiot, sebbene non abbia i 90 minuti nelle gambe: bisogna essere positivi. La fase difensiva è quella che dobbiamo curare maggiormente, al di là dei singoli, intendo come squadra. Poi, è anche vero che ci sono dei momenti, nel calcio, in cui concedi poche occasioni e tanti gol, ed è quanto sta accadendo a noi". 

Le dichiarazioni di Gilardino

"È inutile dire che la Juventus è una squadra difficile da affrontare. Per quanto riguarda le critiche, noi allenatori siamo portati ad averne. Dalle critiche credo che ognuno può uscirne più forte e con più consapevolezza. Fa parte del gioco. Io penso che, sia nei momenti di gioia sia in quelli meno buoni, bisogna mantenere grandissimo equilibrio e cercare di andare ancor di più nei dettagli per poter correggere alcune situazioni ed esaltare ciò che di buono la propria formazione, o il singolo giocatore, sta facendo - il commento di Alberto Gilardino in vista della gara dell'Allianz Stadium -La Juventus è una compagine  che ha basato questa stagione sull’attitudine di tutti gli interpreti. Hanno giocatori che possono cambiare la partita in ogni momento. Però, come abbiamo visto all’andata, conta ciò che desideriamo fare in campo. È quello che cambia l’equilibrio della sfida". 

Le probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostic; Chiesa, Vlahovic. All. Allegri. 

Genoa (3-5-2): Martinez; De Winter, Bani, Vasquez; Spence, Malinovskyi, Badelj, Frendrup, Messias; Gudmundsson, Retegui. All. Gilardino. 

La designazione arbitrale

Juventus-Genoa sarà diretta dall'arbitro Giua della sezione AIA di Olbia: i due assistenti sono Bresmes e Scarpa; mentre il quarto ufficiale è Di Bello. VAR affidato ad Aureliano, AVAR a Guida. 

Orario e dove vederla

Juventus-Genoa si disputa domenica 17 marzo, con calcio d'avvio in programma alle 12:30. A trasmettere l'incontro saranno Dazn e Sky, quest'ultima sui canali Sky Sport Uno, Sky Sport Calcio, Sky Sport 4K e Sky Sport 251. Sarà possibile seguire il match anche in streaming, attraverso Dazn, Sky Go e Now. 

Leggi anche: Udinese-Torino 0-2: vittoria convincente dei granata, friulani piccoli di fronte al Toro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su