Juve, col Monza brutti ricordi. Allegri recupera Danilo e forse Locatelli

Nella passata stagione due sconfitte e zero gol per i bianconeri che però ora volano in campionato. Vlahovic con Chiesa in attacco

di PAOLO GRILLI -
30 novembre 2023
Manuel Locatelli, 25 anni, si era infortunato in Fiorentina-Juve del 5 novembre
Manuel Locatelli, 25 anni, si era infortunato in Fiorentina-Juve del 5 novembre

Torino, 30 novembre – Il Monza, per Max Allegri, è Adriano Galliani. Con tutti i dolcissimi ricordi condivisi al Milan. Ma è anche una momentanea e inaspettata bestia nera per la Juve, viste le due sconfitte rimediate dalla Signora contro i brianzoli nella passata stagione in campionato, oltretutto con zero gol segnati. Due ko con l’allora neopromossa che raccontarono bene delle difficoltà dei bianconeri, e che la vittoria in Coppa Italia mitigò appena.

Domani sera all’U-Power Stadium l’esame non è affatto scontato per Chiesa e compagni. Anche perché Palladino – nome che si fece a più riprese come possibile, futuro allenatore della Juve nei giorni più bui dell’anno scorso – sa come affrontare le big e in casa non ha ancora perso. Allegri recupera Danilo per la difesa, ma partirà in panchina: spazio al terzetto Gatti-Bremer-Rugani che anche contro l’Inter ha retto. Sì è allenato il gruppo anche Locatelli, ma solo all’ultimo si saprà se potrà scendere in campo da titolare: il dolore alle costole rimane, e Nicolussi Caviglia ha mostrato di poter stare su questi palcoscenici del calcio.  In attacco, scontato l’impiego di Chiesa, con Vlahovic dall’inizio.

Il pari con l’Inter ha dato ulteriore fiducia a un gruppo che, a detta dell’allenatore, ha come obiettivo il pass per la Champions. Ma i nerazzurri in vetta a +2 sui bianconeri sono impegnati domenica a Napoli e il primato è di nuovo possibile per Rabiot & C. Impossibile pensare che, eventualmente agguantato il primo posto, la Juve voglia poi privarsene.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su