Lazio-Atletico Madrid: probabili formazioni, orario e dove vedere la sfida di Champions League

I biancocelesti di Sarri ospitano i madrileni nel debutto continentale

di FILIPPO MONETTI -
18 settembre 2023
Maurizio Sarri
Maurizio Sarri

Roma, 18 settembre 2023 – Cancellare il ko a Torino contro la Juventus con un importante risultato a livello continentale. Non c'è tempo per respirare in casa Lazio, dopo la sconfitta all'Allianz Stadium di sabato infatti i biancocelesti torneranno nuovamente in campo già nella giornata di domani. Allo Stadio Olimpico arriva infatti l'Atletico Madrid del grande ex Diego Simeone, con calcio d'inizio fissato per le 21. Per la squadra capitolina si tratta di un rientro nella massima competizione continentale dopo due edizioni di assenza e forse dal punto di vista dell'importanza dell'incontro, non c'era un avversario migliore dei colchoneros. La squadra madrilena è la favorita al primo posto in un gruppo E tra i più equilibrati di questa edizione della Champions League.

Se il girone del Milan, sulla carta, è con ogni probabilità il più proibitivo di tutti, quello in cui è stata sorteggiata la Lazio è chiaramente il secondo classificato. Tra due campioni dei rispettivi paesi (Feyenoord e Celtic) e gli spagnoli dell'Atletico, tutte le squadre del girone sono abituate a vincere e con giocatori di indiscusso valore. Mettere subito punti nella proprio personale rullino di marcia sarà fondamentale per poter ottenere il passaggio agli ottavi di finale. Nonostante l'avversario di blasone, Sarri non può permettersi un passo falso tra le mura amiche. Un singolo punto può fare la differenza tra il passaggio o meno del turno e iniziare col piede giusto può dare anche nuova linfa in vista del campionato, visto l'avvio stentato dei ragazzi in maglia laziale. Forse è presto per parlare di test di maturità, ma certamente sarà una partita fondamentale. A prescindere dal risultato finale, il livello di gioco espresso dai biancocelesti potrà permettere già di fare una tara sul valore attuale della rosa, al netto dello stato di forma attuale, creando così una prospettiva più completa sulla stagione che i ragazzi di Sarri potranno realizzare e quali obiettivi raggiungere.

Proprio come i capitolini, anche i madrileni sono reduci da una sconfitta in campionato. Ma se da una parte la sconfitta laziale non era preventivabile, ma quanto meno ipotizzabile in virtù della qualità della Juventus, leggermente diverso è il discorso relativo ai colchoneros. La squadra di Diego Simeone è infatti stata sconfitta con un secco 3-0 a Mestalla dal Valencia di Ruben Baraja. La formazione valenziana, guidata in attacco dai due giovani Hugo Duro e Javi Guerra ha sistemato senza appello la terza forza dello scorso campionato di Liga. Poche volte i ragazzi in maglia rojiblanca sono riusciti ad impensierire Mamardashvili, mentre tra i piedi dei giocatori di casa c'è stata più volte l'occasione di dilagare nel risultato. E se da una parte per la Lazio si tratta di un gradito ritorno quello in Champions, i Colchoneros sono ormai dei protagonisti conclamati della competizione, dall'alto delle loro undici presenze consecutive. La squadra di Simeone ha però il dovere di esorcizzare la scorsa stagione europea, qunado hanno concluso il girone all'ultimo posto, dopo aver raccolto 0 punti nei match in trasferta contro Porto, Club Bruges e Bayer Leverkusen.

L'arbitro designato dalla Uefa per dirigere l'incontro è il signor Slavko Vincic. Il fischietto sloveno sarà coadiuvato dai connazionali Klancnik e Kovacic. Sarà sloveno anche il quarto uomo, ovvero Rade Obrenovic, mentre in sala Var siederà Nejc Kajatazovic, anche lui sloveno, e il tedesco Bastian Denkert. Il direttore di gara ha già diretto una partita di Champions League questa stagione, per la precisione l'incontro dei preliminari tra Young Boys e Maccabi Haifa, vinta dagli svizzeri per 3-0. Il direttore di gara nato a Maribor ha anche diretto una finale di Europa League nella stagione 2021-22, quando l'Eintracht di Francoforte di Daichi Kamada tra gli altri si impose ai calci di rigore contro i Rangers di Glasgow.

Probabili formazioni

Non sono previsti particolari ribaltoni in casa Lazio al momento, così si va verso una conferma quasi totale della squadra che ha affrontato la Juventus in campionato, slavo alcuni ballottaggi che resteranno in bilico fino all'ultimo minuto. In difesa confermato Provedel tra i pali, così come Casale e Romagnoli al centro della retroguardia. Marusic dovrebbe essere il terzino titolare a destra, mentre per la fascia sinistra Luca Pellegrini contende il posto a Hysaj. A centrocampo resiste il dilemma che aveva caratterizzato anche la vigilia della trasferta di Torino, con Guendouzi e Kamada in lotta per il posto da titolare. Al loro fianco invece ci saranno Cataldi e il sempre più leader Luis Alberto. Nessun dubbio invece per il tridente capitolino, che sarà composto da Felipe Anderson, Immobile e Zaccagni.

Nell'Atletico Madrid non saranno della contesa, almeno dal 1', gli acciaccati Söyüncü e l'ex Udinese Rodrigo De Paul. In difesa davanti ad Oblak ci saranno Witsel, Savic ed Hermoso. La folta linea a cinque nel reparto mediano del campo sarà composta da Molina, Llorente, Barrios, Saul e Samuel Lino. In attacco invece saranno Griezmann e Morata a portare sulle spalle le responsabilità dei gol per la squadra di Diego Simeone.

Lazio (4-3-3): Provedel; Marusic, Casale, Romagnoli, Lu. Pellegrini; Guendouzi, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. All. Maurizio Sarri.

Atletico Madrid (3-5-2): Oblak; Witsel, Hermoso, Savic; Molina, Llorente, Barrios, Saul, Samuel Lino; Griezmann, Morata. All. Diego Simeone.

Dove vedere la partita

La partita fra Lazio e Atletico Madrid dello Stadio Olimpico, valevole per la prima giornata della fase a gironi di Champions League, inizierà alle ore 21 di martedì 19 settembre 2023. Per assistere all'incontro ci saranno diverse opzioni percorribili. La partita sarà visibile in chiaro su Canale 5, mentre sul satellite sarà visibile sulla piattaforma di Sky, ai canali Sky Sport Uno (canale 201), Sky Sport 4k (canale 213) e Sky Sport canale 252. La partita sarà disponibile anche in streaming su NOW per chi ha sottoscritto l'abbonamento alla piattaforma e su Sky Go per chi possiede un abbonamento Sky. La partita sarà però disponbile in streaming anche sulle piattaforme di Fininvest, precisamente su Mediaset Infinity e SportMediaset.it. Su Sky la telecronaca della sfida valevole per il gruppo E di Champions League, sarà affidata ad Aldo Marinozzi e Aldo Serena. Su Mediaset invece ci saranno Massimo Callegari e Roberto Cravero a commentare il match dell'Olimpico.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su