Manchester City, Guardiola al passo d'addio? Lui: "Sento che il lavoro è finito"

Il tecnico dei Citizens ha pronunciato parole che potrebbero suonare come un addio

di FRANCESCO BOCCHINI -
27 dicembre 2023
Pep Guardiola (Ansa)
Pep Guardiola (Ansa)

Manchester, 27 dicembre 2023 - L'avventura di Pep Guardiola in sella alla panchina del Manchester City potrebbe presto giungere a conclusione. A lasciarlo intendere è stato lo stesso tecnico dei Citizens in occasione della conferenza stampa di vigilia del match di Premier League con l'Everton, in programma questa sera. "Ho la sensazione che il lavoro sia davvero finito. Ci pensavo quando abbiamo vinto la Champions League, ma poi la Supercoppa non ce l’avevamo, il Mondiale per club non ce l’avevamo, adesso abbiamo tutto. Ora è il momento di andare a comprare un libro e ricominciare a scrivere la nostra storia. Questo è ciò che dobbiamo fare".

"Resta la soddisfazione per quanto fatto"

Dichiarazioni che sembrano suonare come un addio al City, che l'ex Barcellona ha guidato dal 2015 fino al trionfo in ogni competizione disputata. Guardiola era arrivato a Manchester per portare a termine la missione chiamata Champions League e ci è riuscito nei mesi scorsi, battendo in finale l'Inter. "Resterà la soddisfazione per quello che abbiamo fatto, ma la realtà, i giorni quotidiani... dobbiamo rifarlo - ha continuato l'allenatore catalano - Il calcio ti dà alcune cose e toglie altre. Sono più che contento e soddisfatto di ciò che abbiamo ottenuto e del modo in cui lo abbiamo fatto per molti anni. Ripenso alle cinque Premier League, alle quattro Coppe Carabao, alle FA Cup e a tutte le semifinali in cui gareggiamo davvero bene. Ma è bello vedere ora tutti e cinque i trofei e le persone scattare foto, poi ti rendi conto della quantità di lavoro e di impegno che c’è dietro".

Le opzioni per il futuro

A livello di contratto, Guardiola è legato ai Citizens fino al 2025 e percepisce la bellezza di 22,4 milioni di euro a stagione (è il secondo tecnico più pagato dopo Diego Simeone, che guadagna 34 milioni di euro all'anno). Una somma che in pochissimi, almeno in Europa, potrebbe garantirgli: forse solo il Paris Saint Germain. Non è da escludere però che l'ex centrocampista del Brescia non opti per sedersi sulla panchina di una Nazionale. Quel che è certo è che, nel momento in cui deciderà di salutare il City, le pretendenti non mancheranno. Per adesso però Guardiola resta concentrato sulla stagione in corso. In Premier la sua squadra è lontana otto punti rispetto al Liverpool capolista (ma deve recuperare due partite), mentre in Champions ci sarà l'ostacolo Copenaghen da superare negli ottavi di finale per perseguire l'obiettivo di un bis europeo che avrebbe dello straordinario. 

Leggi anche: Juve, ecco il rinnovo di Bremer. Mercato: per Koopmeiners servono 50 milioni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su