Premier League, 24° giornata: l'Arsenal ne fa 6 al West Ham, vincono anche United e City

Nella ventiquattresima giornata di Premier League, vincono tutte le grandi: il City contro l'Everton, il Tottenham passa sul Brighton di De Zerbi, il Liverpool non sbaglia contro il Burnley e l'Arsenal dilaga contro il West Ham segnando sei reti

di KEVIN BERTONI -
12 febbraio 2024
Il momento del gol del 3-0 Arsenal firmato Gabriel
Il momento del gol del 3-0 Arsenal firmato Gabriel

Milano, 12 febbraio 2024 - Ventiquattresima giornata di Premier League inglese che ci regala, come sempre, tantissimi gol. Vincono tutte le prime quattro: Liverpool, City, Arsenal e Tottenham, in particolare spicca il successo dei Gunners che ne fanno ben 6 al West Ham. Frena l'Aston Villa che perde contro lo United che accorcia in classifica portandosi a -5 dalla squadra di Unai Emery che occupa ancora il quinto posto. Ripercorriamo i risultati del weekend e vediamo come cambia la classifica. Ricordando che questa sera ci sarà il posticipo tra Crystal Palace e Chelsea

I risultati della 24 giornata

Weekend di Premier con ben sette partite. La prima è la vittoria del Manchester City sull'Everton per 2-0. Le Toffees giocano una partita ordinata difensivamente, senza concedere spazi ai citizens che infatti non riescono a rendersi pericolosi per oltre settanta minuti. Ci pensa il solito Haaland poi a realizzare il gol del vantaggio con un destro da dentro l'area dopo un batti e ribatti a seguito di un angolo. L'Everton ci prova con Beto, ma De Bruyne, inserito a gara in corso, inventa per il raddoppio del norvegese che la piazza col sinistro a tu per tu con Pickford. Bella vittoria del Brentford sul campo del Wolverhampton per 0-2. Il primo gol arriva al 35' quando Norgaard svetta di testa sul cross di Reguilon, dopo che nella prima mezz'ora le Bees hanno retto sugli attacchi dei padroni di casa. Nella ripresa Pedro Neto colpisce per due volte il palo, chiaro segnale che questa partita per i Wolves è stregata, infatti arriva poi il 2.0 con Ivan Toney a 15 dalla fine. Il Fulham batte 3-1 il Bournemouth e lo supera in classifica, prova superba di Rodrigo Muniz che segna una doppietta al 36 e al 52, a sbloccare le marcature ci ha pensato dopo sei minuti Bobby Reid, mentre il gol ospite è arrivato al 50' con Senesi. Vince ancora il Tottenham che batte il Brighton per 2-1. Senza Roberto De Zerbisqualificato, tocca al vice Maldera per i Seagulls che vanno avanti al 16' quando Van de Ven atterra Welbeck in area e dal dischetto Gross fa 0-1. Nel finale di primo tempo si superano i portiere: Steele su Richarlison, mentre vicario su Mitoma. Nella ripresa gli Spurs trovano il gol del pari al 61', col tocco vincente di Pape Matar Sarr su assist di Kulusevski, poi nel finale succede di tutto: Ansu Fati sfiora il gol vittoria, ma sul ribaltamento di fronte al 96' Son vede l'inserimento di Brennan Johson che salta Estupinan e batte il portiere per il 2-1 finale. Vittoria fondamentale e non scontata per lo Sheffield che batte il Luton a domicilio per 1-3. Nell'arco di sei minuti gli ospiti ne fanno due con Archer e il rigore di McAtee, nella ripresa prova a scuotere i suoi Morris su rigore ma Souza chiude i conti a venti dalla fine. Vince anche il Liverpool che batte 3-1 il Burnley. Gli ospiti partono bene, ma subiscono la rete dell'1-0 alla mezz'ora con Diogo Jota che mette dentro da pochi passi sugli sviluppi di un angolo. Poco prima di andare negli spogliatoi la testa di O'Shea vale l'1-1 per i Clarets. La giocata della partita la fa Klopp che toglie Arnold per Elliott che sale in cattedra e smazza due assist nel momento decisivo della partita: prima per Luis Diaz e poi per Nunez. Il Burnely ha più volte l'occasione di segnare ma Fofana sbaglia. L'ultima gara del sabato è la vittoria del Newcastle sul campo del Nottingham Forest per 2-3. Avanti subito le Magpies, che sfondano con Bruno Guimaraes al 10', ma il Nottingham Forest non ci sta e arriva il pari al 26' con Elanga. Stessa situazione a fine primo tempo: Schar fa 1-2, ma poco prima della pausa Hudson-Odoi fa 2-2. Nella ripresa, con ritmi un po' più calmi, la decide il tocco di Bruno Guimaraes al 66' che firma la doppietta personale. Con questo successo il Newcastle supera in classifica il Brighton sconfitto dal Tottenham. Arriviamo a domenica con la vittoria dello United contro l'Aston Villa per 1-2. Sblocca il match l'ex atalantino Hojlund al 17', poi è bravo Onana a negare il pari a McGinn e Watkins. Il pareggio della formazione di Unai Emery arriva al 67’ con Douglas Luiz con un destro sotto alla traversa. Al minuto 86 ci pensa McTominay, una delle note più postive di questa altalenante stagione dello United, a decidere il match con un colpo di testa su un cross dalla destra di Dalot. Successo, e che successo, per l'Arsenal che fa 6-0 al West Ham. Il primo gol è di Saliba sull’assist dell’ex Rice al minuto 32, poi ci pensa Bukayo Saka a raddoppiare sei minuti più tardi su calcio di rigore. C'è anche tempo per il tris prima di andare a riposo, ancora con il gol di un difensore e ancora su palla inattiva: da angolo salta più in alto di tutti Gabriel che fa 0-3. Arriva anche il poker nel recupero con Trossard e il West Ham è già abbondantemente fuori da questa partita, non che ci sia mai entrato... Nel secondo tempo la doppietta di Saka e il gol di Rice nel giro di due minuti arrotondano il risultato e poi l'Arsenal non infierisce più.

La classifica dopo 24 giornate

1) Liverpool 54 2) Arsenal 52* 3) Manchester City 52* 4) Tottenham 47 5) Aston Villa 46

6) Manchester United 41 7) Newcastle 36 8) West Ham 36 9) Brighton & Hove Albion 35 10) Wolverhampton 32 11) Chelsea 31* 12) Fulham 29 13) Bournemouth 27* 14) Brentford 25* 15) Crystal Palace 24* 16) Nottingham Forest 21 17) Luton Town 20* 18) Everton (-10) 20 19) Burnley 13 20) Sheffield United 13 * una partita in meno 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su