Retrocessione Santos, un anno choc per la squadra che fu di Pelè e Neymar

L’ultima sconfitta casalinga con il Fortaleza fa piombare lo storico club nella seconda divisione, il campionato lo vince il Palmeiras. Incidenti all'esterno dello stadio Vila Belmiro

7 dicembre 2023
Neymar e Pelè durante la celebrazione di un anniversario del Santos
Neymar e Pelè durante la celebrazione di un anniversario del Santos

Roma, 7 dicembre 2023 – Disastro sbiadito di un calcio che fu. La gloria del Santos precipita dalle stelle alle stalle. Non c’è pace per la squadra verdeoro che fu di Pelè e poi di Neymar: arriva la prima storica retrocessione. Fatale l’ultima sconfitta in casa con il Fortaleza per 1-2, e poi ancora violenza, con disordini fuori dallo stadio.

Lo choc a poco meno di un anno dalla morte di Pelé, scomparso il 29 dicembre 2022. La squadra bianconera oltre ad aver lanciato il campione senza tempo ha anche consacrato Neymar nel gotha del calcio internazionale. 

centodieci anni dalla sua fondazione, il Santos, in questa stagione esce dalla cerchia dei club che hanno giocato sempre nel Brasileirao. Restano Flamengo, San Paolo e Cuiabá.

Dopo anni di crisi sportiva ed economica, e lo spettro della retrocessione è diventato realtà. Occupando il 15esimo posto nell'ultimo turno del campionato con 43 punti, il Santos ha perso 2-1 contro il Fortaleza ed è retrocesso al 17esimo posto, fienendo matematicamente in Serie B.

Palmeiras campione

Il Palmeiras, invece, si conferma campione, per quello che è il 12esimo titolo nazionale della sua storia: basta il pari, 1-1, contro il Cruzeiro per bissare il successo della scorsa stagione. A siglare il gol decisivo è il 17enne Endrick, che in estate diventerà un giocatore del Real Madrid. Con 11 centri totali, inoltre, è diventato il secondo 17enne con più reti in un campionato, superando Neymar (10) e alle spalle del solo Ronaldo il Fenomeno (12)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su