Brescia tra arrivi, addii e rinnovi. Base solida e nuovi talenti: nasce la nuova An

Alla corte del coach Bovo il forte attaccante Ferrero proveniente dall’Ortigia. Prolungato il contratto al pilastro difensivo Dolce

di ALESSANDRO LUIGI MAGGI -
9 giugno 2024
Brescia tra arrivi, addii e rinnovi. Base solida e nuovi talenti: nasce la nuova An

Brescia tra arrivi, addii e rinnovi. Base solida e nuovi talenti: nasce la nuova An

Un terzo posto in campionato che conferma la partecipazione alla prossima Champions League e una Coppa Italia in bacheca. Dopo una profonda rivoluzione, la stagione dell’AN Brescia è stata decisamente positiva, culminando con la vittoria nella finalina per il terzo posto contro Ortigia. La piccola amarezza di aver ceduto il secondo posto a Savona, dietro la corazzata Pro Recco, è mitigata dal trofeo conquistato, che torna in mano al club dopo due stagioni sotto le aspettative. Non va dimenticata anche la conferma tra le prime otto squadre d’Europa, un risultato di prestigio che testimonia la solidità del progetto.

Andrea Malchiodi rimane il presidente del club, mentre Sandro Bovo continua a dirigere la squadra dalla panchina. Tuttavia, in acqua la rivoluzione continua. Il portiere Petar Tesanovic, che aveva ereditato il ruolo da Marco Del Lungo, ha dimostrato di essere forse il miglior numero uno del mondo, ma lascerà Brescia. Insieme a lui partirà anche Djordje Lazic, il centroboa che, nonostante fosse uno dei pochi superstiti dello Scudetto post Covid, non è riuscito a mantenersi a livelli alti e probabilmente tornerà in patria. Anche Vincenzo Renzuto, i cui gol tre stagioni fa furono decisivi nella storica finale contro Pro Recco, non ha saputo confermarsi e la sua avventura a Brescia sembra destinata a concludersi. Diversa è la situazione di Edo Manzi, la cui permanenza è durata solo un anno, rivelandosi una delle scommesse non vincenti del club.

Sul fronte dei rinnovi, il club ha deciso di confermare Vincenzo Dolce, pilastro della difesa, con un nuovo contratto biennale. Lo stesso vale per Tommaso Gianazza, che, promosso in prima squadra due anni fa da Bovo e con il sostegno del CT Sandro Campagna, si prepara a vivere la stagione della sua consacrazione.

Capitolo nuovi arrivi: Brescia ha già raggiunto un accordo con Filippo Ferrero, attaccante classe 2002 proveniente da Ortigia. Il giocatore, già nel giro delle Nazionali, è considerato uno dei giovani più promettenti della pallanuoto italiana, avendo esordito in Serie A1 a soli 17 anni. Nella stagione appena conclusa ha segnato 19 reti con i siciliani.

Guardando al futuro, l’AN si prepara ad affrontare nuove sfide con una squadra rinnovata e ambiziosa. La dirigenza e lo staff tecnico sono impegnati a costruire un team competitivo che possa continuare a lottare per i vertici sia a livello nazionale che europeo. Con una base solida e nuovi talenti in arrivo, il futuro dell’AN Brescia sembra ancora luminoso.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su