Ciclismo. "Tregiorni tricolore»,. Camerino è pronta

La quindicesima edizione della 'Tregiorni Tricolore' a Camerino si prepara con grande impegno e offerta promozionale triplicata. Le maglie biancorossoverdi granfondistiche in palio attirano iscritti e attenzione internazionale. La competizione include anche gli scudetti del Campionato Italiano Interforze, con grande cura dei dettagli da parte dell'Avis - Frecce Azzurre.

12 giugno 2024
"Tregiorni tricolore",. Camerino è pronta

"Tregiorni tricolore",. Camerino è pronta

Le Terre dei Varano vivono la vigilia della quindicesima edizione, particolarmente intensa e onerosa per gli organizzatori, che hanno triplicato l’offerta promozionale. Le iscrizioni e le attese continuano a crescere, confermando lo spessore ed il richiamo su scala internazionale della ‘Tregiorni Tricolore’. In senso agonistico sono in palio le maglie biancorossoverdi granfondistiche. Quelle della Federciclismo verranno fatte indossare sul palco di Camerino per la seconda volta consecutiva, dopo l’esplosione di entusiasmo del 2023. Le amazzoni laureate l’anno scorso puntano decisamente alla conferma, come i colleghi. Per Macerata e le Marche l’acquisizione della rinnovata fiducia da parte dei vertici federali "non era cosa scontata né automatica" come hanno sottolineato nella conferenza stampa di presentazione Carlo Pasqualini (presidente Fci provinciale) e Lino Secchi (massimo dirigente regionale delle due ruote). In palio anche gli scudetti del Campionato Italiano Interforze (riconoscimento importante, come sottolinea il tenente-colonnello Antonio D’Urso, capo Politiche dello Sport – Stato Maggiore della Difesa). La cura dei dettagli è totale e incessante da parte dell’Avis - Frecce Azzurre guidate da Francesco Jajani, che opera all’unisono con i vicepresidenti Gianni Fedeli e Luca Marassi e con il presidente onorario Sandro Santacchi. Si aprirà venerdì 21 con la cronoscalata intestata a Michele Scarponi. Si proseguirà con la Randonée il giorno dopo (sfida diurna-notturna sulla lunga distanza in bicicletta, con l’obiettivo di coprire il percorso entro il tempo massimo). Si chiuderà domenica 23 giugno con la Granfondo Terre dei Varano, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. L’obiettivo principe consiste nel ribadire la validità e la dimensione vincente del progetto ciclismo-turismo: sulle ‘strade di Giulio Pellizzari’, il ‘Gioiellino di Camerino’ che sta recitando il ruolo di catalizzatore positivo anche in questa dimensione promozionale.

Umberto Martinelli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su