Forlì sogna l’impresa. C’è la Coppa Italia in casa

Softball Buscherini, oggi alle 15 sfida a Bollate capolista. Alle 21 l’eventuale finale

22 giugno 2024
Forlì sogna l’impresa. C’è la Coppa Italia in casa

Forlì sogna l’impresa. C’è la Coppa Italia in casa

Sarà il diamante del Buscherini ad assegnare il primo titolo della massima serie di sofbtall: oggi, a partire dalle 15, si giocheranno infatti le Final Four di Coppa Italia, con l’Italposa Forlì che ha come obiettivo quello di interrompere il dominio di Saronno, vincitrice delle ultime due edizioni. Le bianconere giocheranno la prima semifinale contro Bollate, alle 18 invece è in programma Inox Team Saronno-Rhea Vendors Caronno. Alle 21 le due vincenti si sfideranno nella finale per il titolo. Chi si aggiudica la Coppa Italia conquista anche la qualificazione alla Coppe delle Coppe 2025 (non si giocherà la ‘finalina’, ovvero il match per stabilire terzo e quarto posto).

Anche se si affrontano le due squadre che vantano più coccarde tricolori nella storia (9 per le bianconere, nessuno ha vinto così tanto, e 4 per le milanesi, al pari di Legnano), i precedenti stagionali sono poco incoraggianti per Forlì: Bollate ha avuto la meglio in tutte e quattro le partite fin qui disputate. E, a dirla tutta, il Bollate versione 2024 è apparso quasi imbattibile, dato che fin qui ha perso soltanto una volta (era fine aprile, contro Saronno). Alle milanesi, quindi, vanno d’obbligo i favori del pronostico. Che Forlì proverà a ribaltare, affidandosi alla sua solita tenacia e ai cambiamenti di formazione che si sono verificati nel mese di giugno.

L’Italposa è rimasta priva sia di Gasparotto che di Barnhill, ma ha ‘guadagnato’ il ritorno di Alexia Lacatena, Laura Vigna e Virginia Mambelli. Proprio quest’ultima è risultata decisiva già al primo impatto: è stato grazie a due delle battute della roncadellese, due spettacolari fuoricampo, che Forlì ha prima pareggiato e poi vinto gara2 contro Pianoro nell’ultimo turno di A1. Il risultato – per la sostanza e, soprattutto, per il modo in cui è arrivato – ha dato una bella dose di fiducia.

La semifinale Bollate-Forlì inizia con i lanciatori italiani: la scelta è libera, tuttavia è ragionevole supporre che entrambi giocheranno la carta migliore, quindi per l’Italposa Ilaria Cacciamani (nella foto) contro Alice Nicolini.

Anche nell’altra semifinale c’è un chiaro favorito, vale a dire Saronno. Dall’altra parte, Caronno viene da un periodo nerissimo, con una sola vittoria nelle ultime dieci partite è sceso dal terzo al quinto posto in A1, fuori dalla zona playoff. Il fatto però che si tratti di un autentico derby della Varesina, condito di una antica e accesa rivalità, rende il pronostico di questa semifinale più incerto di quanto non appaia sulla carta.

A seguire (alle 21 o comunque 30’ dopo la seconda semifinale) l’impianto di via Orceoli ospiterà la finale fra le due vincenti, con le formazioni che potranno schierare i pitcher stranieri.

e. ma.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su