I Titani non fanno sconti. Doppietta perentoria nella serie con Macerata

Nella prima giornata del girone di ritorno San Marino vince gara1 9-5 e poi si ripete nel 7-4 nel match di ieri pomeriggio a Serravalle .

9 giugno 2024
Doppietta perentoria nella serie con Macerata

Doppietta perentoria nella serie con Macerata

SAN MARINO

7

macerata

4

SAN MARINO: Tromp es/ed (0/2), Diaz 3b (1/4), Batista (Di Fabio es 1/3) ed (0/1), Alvarez r (1/4), Celli ec (1/3), Angulo 2b (2/3), Pieternella dh (1/2), Lopez ss (2/3), Ferrini 1b (2/2).

MACERATA: Servidei ed/2b (2/4), Garcia ec (0/1), Leonora 3b (0/3), Fabrizio r (1/4), Joseph ss (1/2), Carrera 1b (1/3), Di Turi De Frenza dh (1/3), Splendiani es (1/3), Pascoli (Luciani ed 0/2) 2b (0/1).

SUCCESSIONE: Macerata: 000 003 1 = 4 bv 7 e 1 San marino: 031 201 X = 7 bv 11 e 1

LANCIATORI: Quattrini (L) rl 4, bvc 8, bb 2, so 1, pgl 5; Doba (r) rl 2, bvc 3, bb 1, so 1, pgl 1; Pomponi (W) rl 4, bvc 1, bb 4, so 5, pgl 0; Di Raffaele (r) rl 2, bvc 4, bb 1, so 1, pgl 3; Pascoli (f) rl 1, bvc 2, bb 0, so 0, pgl 1.

NOTE: fuoricampo di Joseph (2p. al 6°) e Celli (1p. al 3°); doppi di Angulo e Lopez (2).

È doppietta sammarinese nei primi due atti della serie con Macerata, valevole per la prima giornata del girone di ritorno nel gruppo A. I vicecampioni d’Italia vincono gara1 a Macerata per 9-5, poi si ripetono con un 7-4 nel match pomeridiano di ieri a Serravalle. Gara2. Un secondo inning cruciale lancia San Marino verso un vantaggio non più recuperato. Con due out e le basi vuote, Angulo va col doppio e soprattutto Pieternella tocca una valida interna importantissima, tutta di gambe. È 1-0 e di lì in avanti l’ex Quattrini è toccato con continuità. Il doppio di un sontuoso Lopez vale il 2-0, la valida di Ferrini è quella del 3-0. Nella ripresa successiva è il fuoricampo di Celli a firmare il 4-0, mentre al 5° i due punti arrivano su lancio pazzo e sul singolo di Diaz. Sul 6-0 sembra finita, ma Macerata al 6° segna tre volte (fuoricampo da due di Joseph e valida di Di Turi) su un Di Raffaele in difficoltà.

San Marino segna un altro punto nella parte bassa (7-3) e al 7° Pascoli si difende bene sugli ultimi tentativi ospiti, pur subendo un punto. Finisce 7-4, seconda vittoria del weekend. Così in gara1. La partita del venerdì sera si decide sostanzialmente al primo attacco, con San Marino a infilare cinque punti e a condurre con agio di lì in avanti. Sul monte c’è il solito dominante Pedrol, che dopo aver concesso due valide ai primi tre uomini, curiosamente gli ex Morresi e Leonora, tira giù la saracinesca e azzera l’attacco di casa. Intanto i Titani allungano al 5° con altri quattro punti, quelli del 9-0. Vittoria in cassaforte, con Doriano Bindi che prova la carta Severino sul monte. Il lanciatore ha un brutto impatto, concede quattro valide e cinque punti senza eliminare nessuno. A quel punto sale Baez, che chiude la gara senza ulteriori patemi. San Marino vince 9-5.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su