Nuoto pinnato. Coppa del Mondo a Lignano: la Sogese si esalta con Bruni

La Sogese Record Team trionfa a Lignano Sabbiadoro nella Coppa del mondo Cmas di nuoto pinnato con medaglie d'oro e d'argento. Giulia Bruni si distingue con prestazioni eccezionali, mentre il Cus Bologna fa bella figura con record italiani e piazzamenti di rilievo.

30 marzo 2024
Coppa del Mondo a Lignano: la Sogese si esalta con Bruni

La formazione della Sogese Record Team: il presidente è Armando Ballotta, mentre il gruppo è guidato dall’allenatore Federico Nanni

LIGNANO SABBIADORO (Udine)

Si chiude con una medaglia d’oro, due d’argento e un sesto posto finale nella classifica femminile under 18 l’avventura della Sogese Record Team la tappa italiana della Coppa del mondo Cmas di nuoto pinnato, a Lignano Sabbiadoro (Udine).

Tutte le medaglie della formazione allenata dallo staff tecnico di Federico Nanni portano la firma della stellina quindicenne Giulia Bruni, che conquista l’oro under 18 nei 50 monopinna e l’argento nei 50 apnea e nei 100 monopinna, oltre alla quarta piazza nei 50 pinne. La giovane conquista i 50 monopinna nell’ultima sessione, dimostrando di non aver perso né lucidità, né freschezza di nuotata durante la manifestazione, anche nella considerazione che in questa stagione sta affrontando una preparazione ritardata dall’intervento al ginocchio.

I tempi ottenuti sono in linea con quelli ottenuti ai campionati italiani assoluti, dove la Bruni stacca i pass sia per i Campionati Mondiali Assoluti, in programma in Serbia a luglio, che per i Campionati Europei Juniores in programma a fine giugno in Lituania.

Gli altri risultati di rilievo della formazione del presidente Armando Ballotta sono di Angela Trevisani, quarta negli 800 e settima nei 400 velosub Assoluti; Giorgia Scagliarini, nona negli 800 e decima nei 400 monopinna Under 18; Filippo Naldi, tredicesimo nei 50 apnea Assoluti; Edoardo Di Credico, quattordicesimo nei 50 pinne Assoluti; Melissa Contini, quindicesima nei 200 monopinna Under 18; Edoardo Brunelli, diciassettesimo nei 400 pinne Assoluti; Davide Seminerio, diciannovesimo nei 100 velosub Assoluti; Giorgia Di Credico, diciannovesima nei 100 velosub Assoluti.

A Lignano non poteva mancare il Cus Bologna. A guidare la spedizione biancorossa, il coach Veronica Arrighi, che ha potuto contare sulla presenza di Petra Biondi, Marialaura Grasso, Gianluca Ghini, Christian Degli Esposti, Simone Ravagli, Gianmarco Antinori e Damiano Palleschi.

L’Alma Mater Studiorum si esalta con il record italiano juniores e assoluto di Simone Ravagli che, nella specialità velosub conquista il quarto posto mondiale. La sua prestazione è già inserita nell’albo d’oro dei record. Per lui, anche l’ottavo tempo sulla doppia distanza, i 400 velosub. Gianluca Ghini si mette al collo il bronzo negli 800 mono under 18 con il tempo di 6’47” e un quinto posto nei 400 mono. Petra Biondi si piazza quindicesima nei 50 pinne assoluti e sedicesima nei 100 e 200 pinne assoluti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su