Pallanuoto Ai campionati Mondiali under 16. Rari, che soddisfazione. Bianchi va in nazionale

Giulio Bianchi, giovane talento della Rari Nantes Florentia, difenderà la porta ai Mondiali under 16 di pallanuoto a Malta. Allenato da Elena Gigli, campionessa olimpica, è elogiato da esperti come Federico Mistrangelo. Un sogno che si realizza grazie al duro lavoro e alla passione per lo sport.

14 giugno 2024
Rari, che soddisfazione. Bianchi va in nazionale

Rari, che soddisfazione. Bianchi va in nazionale

Firenze sogna, anche all’estero svetta il giglio. C’è un giovane astro nascente della Rari Nantes Florentia, infatti, che difenderà la porta ai Mondiali under 16 di pallanuoto che si terranno a Malta dal 18 al 24 giugno. Giulio Bianchi è nato a Siena, vive a Poggibonsi, è studente di Agraria ma da cinque anni ogni giorno fa circa due ore di viaggio, fra andata e ritorno, per allenarsi alla Rari con Elena Gigli, la "numero uno" empolese campionessa olimpica ad Atene 2004 e plurivincitrice di scudetti tricolori, Supercoppe e Coppe Len che, riposta la calottina nel cassetto, si dedica con successo a formare i campioni del futuro. Fra questi, appunto, c’è Giulio.

"La ringrazio moltissimo, mi segue sempre con grande attenzione e sto crescendo con i suoi suggerimenti e la sua esperienza". "Ho iniziato a fare nuoto a cinque anni a Colle Val d’Elsa – confessa -, poi sempre in quella piscina mi fecero provare con la pallanuoto e devo dire che mi è piaciuta subito". Chi lo ha visto in azione garantisce per lui un brillante futuro. Fra i suoi grandi estimatori c’è anche Federico Mistrangelo, l’ex pallanotista attaccante di Savona e Pro Recco, ora commissario tecnico della Nazionale under 16, che l’ha convocato dopo averlo attentamente osservato in due tornei disputati ad Atene e nel Montenegro, e nei recenti collegiali di Roma e Napoli.

Per Giulio è la prima convocazione importante: un Mondiale alla sua età è qualcosa che non avrebbe mai potuto immaginare: "Sono al settimo cielo – ammette – è un sogno ad occhi aperti. Evidentemente il lavoro fatto seriamente dà sempre dei risultati, prima o poi". Insieme a lui, in questa avventura iridata ci sarà un altro fiorentino il cui nome si intreccia da sempre con la grande pallanuoto: Riccardo Tempestini, ex giocatore e allenatore della Rari e di molte altre squadre di vertice, che Sandro Campagna, ct della Nazionale maggiore ha voluto accanto a sé affidandogli il compito di coordinatore di tutte le squadre azzurre giovanili.

Franco Morabito

Continua a leggere tutte le notizie di sport su