Roller, arriva la bestia nera. I brianzoli cercano riscatto ma col Grosseto sarà dura

Alla vigilia della sfida in casa, il dirigente Girardelli torna sul ko con il Trissino "Sono molto deluso, anche se siamo un team giovane non ci sono giustificazioni".

di GIANNI GRESIO -
9 febbraio 2024
I brianzoli cercano riscatto ma col Grosseto sarà dura
I brianzoli cercano riscatto ma col Grosseto sarà dura

Qualche preoccupazione sul fronte monzese c’è ed è pure ampiamente giustificata. L’Hockey Roller Club Monza TeamServiceCar, infatti, non è ancora riuscito a battere il Circolo Pattinatori Grosseto Edilfox, storico club dell’hockeysmo nazionale tornato in serie A1 nel 2020 dopo un trentennio. L’avversario in arrivo domani al PalaBiassono (ore 20.45), insomma, non è proprio quello ideale per una squadra tornata a casa con un 7 a 3 al passivo dallo scontro con i campioni d’Italia del Trissino. Anche perché Monza era tornata a cullare ragionevoli sogni di playoff grazie al convincente successo sul Sandrigo. Ma questa formazione ha già dimostrato di avere un sua lineare costanza nella totale mancanza di continuità. "Una squadra non può eliminare il Noia in Coppa - spiega il dirigente Franco Girardelli - e poi perdere in questa maniera con il Trissino". L’Hrcm, in ogni caso, è ora obbligato a mettere la testa a posto. Soprattutto perché il confronto di domani con il Grosseto inaugurerà un ciclo tremendo che prevede poi i duelli esterni con il Gamma Innovation Sarzana (17 febbraio, andata dei quarti di finale di Coppa Wse) e con Ubroker Bassano ( 21 febbraio, recupero settima giornata di ritorno).

La squadra allenata da Tommaso Colamaria tornerà a giocare a Biassono il 24 febbraio con l’Indeco Giovinazzo. Il ritorno casalingo di Coppa con il Sarzana, invece, è in calendario il 16 marzo. La truppa biancorossazzurra è staccata di una sola lunghezza dalla quint’ultima posizione, cioè dalla salvezza diretta. A Trissino un gol di Fran Bielsa e la doppietta di un ormai ritrovato Julian Tamborindegui hanno reso meno amara la sconfitta. Ma la squadra vicentina, in pratica, aveva già chiuso la partita nel primo tempo, archiviato con il punteggio di 5 a 2. Con il Grosseto, ovviamente, bisognerà dare molto di più. Monza, contro la formazione maremmana, è finora riuscita a ottenere come massimo risultato un pareggio nei playout. All’andata l’Hrcm si arrese per 7 a 5. "In effetti - ammette Girardelli - Grosseto è la nostra bestia nera. La partita di sabato ci fornirà l’occasione per riscattare la prova incolore di Trissino. Sono rimasto molto deluso. La nostra squadra è giovane, ma questa non può essere una giustificazione".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su