San Marino e Bologna, che sfida. Si decide il primo posto del girone

La serie parte stasera in Emilia, si sposta domani a Serravalle e finisce sabato nella tana dell’Unipolsai

27 giugno 2024
San Marino e Bologna, che sfida. Si decide il primo posto del girone

San Marino e Bologna, che sfida. Si decide il primo posto del girone

È la classicissima degli ultimi anni e anche nel 2024 non manca di rivestire la consueta importanza. San Marino-Bologna non è mai banale, sia che si tratti di una serie di finale, sia, come ora, che debba decidere il primo posto nel girone A. I Titani comandano il raggruppamento con una partita di margine sulla Effe e due sul Parmaclima, ma hanno anche un discreto vantaggio negli scontri diretti: 2-1 con i felsinei e 3-0 coi ducali. Ecco, dunque, che un paio di vittorie in questo weekend consoliderebbero in maniera quasi definitiva il primo posto. La serie con Bologna parte stasera in Emilia, si sposta domani a Serravalle e finisce sabato col ritorno nella tana dell’Unipolsai. Tutte le partite inizieranno alle 20.30. "L’obiettivo è sempre vincere i weekend, le sfide dirette – dice il manager di San Marino, Doriano Bindi –. Scendiamo in campo per quello e con l’idea di arrivare tra le prime due. La Fortitudo è una squadra sempre parecchio ostica, che sbaglia molto poco. Dovremo stare molto attenti ai loro migliori battitori, cercando in difesa di andare sulle giocate facili, di routine. Prima bisogna sempre far bene quelle".

Non perfetta, la difesa sammarinese nell’ultimo weekend con il Bsc Grosseto. Qualche sbavatura, alcune incertezze, di sicuro non la miglior versione di quello che possono fare i giocatori in campo. Di contro, è in forte ascesa un attacco che sta trovando potenza, oltre che continuità. "Un campionato dove tutti possono perdere con tutti e con una competitività alta fin da questa prima fase – prosegue Bindi –. Bello così. Bisogna restare sempre concentrati, non può mai mancare l’attenzione. Di sabato scorso mi è piaciuta la voglia di reagire, la grinta messa sul diamante. Abbiamo vinto due partite grazie all’attacco, i battitori sono usciti fuori bene". In sei battono oltre quota 300, con Alvarez appena sotto (299). Il migliore è Angulo, in forte crescita (342), ma è anche incoraggiante il dato dei fuoricampo, ben 15, con sei giocatori diversi a batterne almeno uno. Bologna ha un tris d’assi nel box con Helder (368), Martina (353) e Liberatore (349), ma occhio anche ad Agretti e Paolini. Sul monte, San Marino proporrà stasera Pedrol, opposto a Civit. Domani a Serravalle sfida degli italiani, con Di Raffaele e Pomponi di fronte a Crepaldi e Bassani. Sabato, infine, tutti a disposizione, con i Titani che dovrebbero proporre De Leon contro Lopez o Herrera. In casa sammarinese, è in forte miglioramento Batista che potrebbe tornare a disposizione per qualche turno di battuta.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su