US Open di golf, il trionfo di DeChambeau

Il nordirlandese Rory McIlroy ha gettato al vento la vittoria con tre errori nel finale. Ne ha aprofittato l'americano giocatore della Superlega che ha conquistato il secondo major in carriera

di ANDREA RONCHI
17 giugno 2024
Bryson DeChambeau al suo secondo Major in carriera

Bryson DeChambeau al suo secondo Major in carriera

Roma, 17 giugno 2024 – Bryson DeChambeau ha vinto lo U.S. Open, terzo major della stagione del golf. Lo ha fatto al termine di un’ultima giornata con continui cambi al vertice della classifica con il campo di Pinehurst, nel North Carolina, duro banco di prova. Il 30enne di Modesto, leader al termine del terzo giro, ha sofferto la scarsa precisione dal tee nelle ultime 18 buche. Il giro in 71 colpi, uno oltre il par, è stato sufficiente per lasciare a una lunghezza Rory McIlroy, vera croce e delizia del torneo.

Il nordirlandese partito con un birdie ma incappato in un errore alla buca 5 ha accelerato al giro di boa guadagnando quattro colpi dalla buca 9 alla 13. Preso il comando della gara e avviato alla vittoria ha forse sentito la pressione sbagliando due putt sotto il metro alle buche 16 e 18. I tre colpi persi nelle ultime quattro buche hanno lasciato la porta aperta a DeChambeau che ha provato a non vincere iscrivendosi alla saga dei clamorosi regali con un putt sbagliato dalla breve distanza alla buca 15.

Il 30enne californiano, che ha continuato imperterrito con la sua strategia tutta all’attacco, ha sì concesso la rimonta di McIlroy ma poi, nel momento decisivo, ha estratto alla 18 il colpo della vita, un’uscita dal bunker da 50 metri messa a poco più di un metro per il par finale e il secondo titolo in carriera nello U.S. Open.

Si è così imposto con lo score di 274 (67 69 67 71, -6) colpi lasciando il nordirlandese a un colpo. Esulta DeChambeau, ora decimo nel world ranking, tra i big della LIV Golf. "Volevo questo trofeo per dedicarlo a mio papà Jon, morto nel 2022 per diabete. In questi anni mi sono reso conto che c'è molto di più nella vita oltre il golf", ha detto, commosso, l'americano al termine del torneo. Nessuna intervista, invece, per McIlroy. Troppo amareggiato per parlare, ha lasciato velocemente, con la sua automobile, Pinehurst.

Alla sua 31esima apparizione, DeChambeau è diventato l'89esimo giocatore a vincere più di un Major, il 23esimo a conquistare per più volte lo US Open. L'affermazione gli ha fruttato 4.300.000 dollari a fronte di un montepremi complessivo 21.500.000, il più alto nella storia della competizione. In 3/a posizione con 276 (-4), altri due americani: Patrick Cantlay e Tony Finau. Quinto posto con 277 (-3), invece, per il francese Matthieu Pavon. Scottie Scheffler, dominatore del golf maschile e a segno in cinque degli ultimi nove tornei giocati, stavolta non è andato oltre il 41/o posto con 288 (+8). Dietro di lui, Francesco Molinari. Il torinese, 64/o con 293 (+13), non si è qualificato per le Olimpiadi. A Parigi, dall'1 al 4 agosto, nella gara individuale maschile a difendere i colori italiani ci saranno Matteo Manassero e Guido Migliozzi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su