Basket, coppe europee: Trento perde a Salonicco e viene eliminata dall'Eurocup

Varese batte l'Oradea e vola ai quarti di FIBa Europe Cup

8 febbraio 2024
Umana Reyer Venezia - Dolomiti Energia Trentino Trento
Umana Reyer Venezia - Dolomiti Energia Trentino Trento

Salonicco (Grecia), 7 febbraio 2024 – Dopo l’eliminazione dall’Eurocup dell’Umana Reyer Venezia, è arrivata anche quella della Dolomiti Energia Trento. Diversamente da quanto accaduto alla formazione lagunare, che conosceva il suo destino già da un paio di settimane, l’addio di Trento all’Europa è però arrivato all’ultimo respiro. Costretti a vincere nel turno conclusivo della regular seasom e a sperare negli scivoloni di Buducnost (che ha superato 90-77 Gran Canaria) e Turk Telekom Ankara, i bianconeri di coach Paolo Galbiati si sono arresi, dopo aver lottato con tutte le loro forze, in casa dell’Aris Salonicco, che si è imposto per 84-77 in rimonta. Nonostante le 18 palle perse, l’Aris non ha mai mollato la presa e nel quarto quarto ha piazzato la zampata drl sorpasso chiudendo con quattro giocatori in doppia cifra: miglior realizzatore per i gialloneri Ronnie Harrell con uno score personale di 15 punti e 7 rimbalzi, seguito da Silvio De Suosa con 14 e il medesimo bottino di rimbalzi. A cercare di tenere in piedi Trento, che ha comandato nel punteggio per quasi 38’ su 40’ e ha raggiunto il massimo vantaggio sul +11 toccato nel corso del quarto d’apertura, non sono bastati i 20 punti di Kamar Baldwin, i 15 di Prentiss Hubb e gli 11 di un Paul Biligha mai domo. Approfittando dei palloni gettati alle ortiche di un’Aris molto falloso nel tiro dalla lunga distanza, Trento ha subito preso in mano le redini della gara e, martellando il canestro avversario con Cooke, Baldwin e Biligha, ha chiuso la frazione inaugurale con un vantaggio in doppia cifra (15-25). Le fiammate di Tolopoulos hanno però animato la reazione dell’Aris che in un amen è rientrato grazie a un parziale di 9-1, ma senza riuscire a mettere la testa avanti, almeno fino al quarto quarto, quando è salito in cattedra Ronnie Harrell che, i tandem con Sanogo, ha risposto colpo su colpo alle fiammate trentine e ispirato il colpo di reni vincente dell’Aris.

Varese continua il cammino in FIBA Europe Cup

Proseguirà invece l’avventura europea dell’Itelyum Varese: la formazione lombarda ha infatti sbancato il campo dell’Oradea vincendo 103-96 e ha approfittato appieno del netto successo del Chemnitz sul Leida per passare ai quarti di finale di FIBA Europe Cup. Sulla vittoria varesina c’è la firma inconfondibile di Olivier Hanlan, che ha mandato a bersaglio ben 29 punti con un chirurgico 10/12 dal campo. A dargli man forte ci hanno pensato Gabe Brown con 17 punti, Nico Mannion con 16, Skylar Spencer con 12 e Davide Moretti con 13. La formazione di coach Michael Bialaszewski ha avuto il grande merito di saper rimediare a un avvio a dir poco in salita: Varese ha infatti incassato ben 43 punti in poco più di 16’ ed è finita a -10 prima di avere una poderosa reazione dopo l’intervallo: chiuso il primo tempo sotto 50-43, i biancorossi hanno infatti rialzato la testa mandando a bersaglio ben 39 punti nel solo terzo quarto, in cui si sono messi in luce Mannion e Moretti, e poi hanno completato l’opera con un 9-0 nei 10’ conclusivi, che ha consegnato loro l’inerzia della gara.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su