Basket, in C il Cosmocare CUS Pisa cerca i due punti in casa con Synergy Valdarno

Nell’ultima gara della prima fase, Fiorindi e compagni devono vincere e sperare nella sconfitta di Carrara, per approdare ad un girone salvezza più abbordabile

di GIUSEPPE CHIAPPARELLI -
15 febbraio 2024
A digiuno da due mesi, per gli universitari è fondamentale tornare al successo

A digiuno da due mesi, per gli universitari è fondamentale tornare al successo

Pisa, 15 febbraio 2024 – Penultimo, ad una giornata dalla conclusione della prima fase del campionato di serie C, il Cosmocare CUS Pisa si trova ora ad affrontare, con Carrara e Synergy Valdarno, l’ultima volata a tre per definire la griglia di partenza nel successivo girone che porterà a retrocessioni dirette e play-out. Gli universitari, reduci da una netta sconfitta a Firenze sul campo del Sancat, affrontano in casa Synergy, con cui hanno vinto all’andata, sperando in un successo e nella contemporanea sconfitta di Carrara, per poter conquistare così il terzultimo posto ed approdare, nella seconda fase, in un girone più favorevole in ottica salvezza. SYNERGY VALDARNO – La formazione di Valdarno, allenata da coach Stefano Baggiani, presenta un mix di esperienza e gioventù, con un terzetto di giocatori esperti, contornati da giovani talentuosi. L’atleta più conosciuto è il trentacinquenne Quaglia centro di 2,08, con trascorsi importanti in A2, negli ultimi anni in B, prima di approdare in Toscana, lo scorso anno in C Gold a Legnaia. In questa stagione sta viaggiando a 15 punti di media, risultando il punto di riferimento valdarnese sotto i tabelloni. In doppia cifra anche il play ventottenne Innocenti, da sempre alla Synergy, dove è cresciuto ed è tornato dopo esperienze in categoria in Emilia e Toscana. Vicini alla doppia cifra il ventisettenne capitano Bianchi, la guardia Ceccherini, al nono anno in squadra, ed i giovani Coppi, Morandini e Mancini, a comporre un roster che finora ha vinto una sola volta nel girone di andata, inaspettatamente alla seconda giornata con l’attuale capolista Mens Sana Siena, dopo un entusiasmante overtime, tre volte al ritorno, sempre sul proprio parquet, dimostrando di essere cresciuto. COSMOCARE CUS PISA – Ha invece vinto una sola volta nel girone di ritorno, il Cosmocare CUS Pisa, circa due mesi fa con Pontedera, inanellando poi una serie di sconfitte, talune nette, altre sfortunate, scivolando sempre più giù in classifica, a causa anche dell’indisponibilità di Siena e Buzzo nelle ultime gare. La squadra di Cristiano Forti, che a Firenze è crollata ancora una volta nel finale, dimostrando limiti di tenuta mentale di squadra, oltre che fisici, ha finora dimostrato una dipendenza assoluta dal tiro dall’arco, senza riuscire mai a vincere con attacchi al canestro o tiri più ravvicinati. A San Giovanni Valdarno vinsero i gialloblù 76-84, con 8 triple: la speranza è quella di ripetersi, domenica alle 18 al PalaCus, sperando nel risultato del Sancat Firenze a Carrara. Giuseppe Chiapparelli  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su