Basket, in C il Cosmocare CUS Pisa cerca punti preziosi sul campo del Sancat Firenze

Contro una squadra proiettata al girone promozione, Fiorindi e compagni dovranno tirar fuori il carattere per fare un passo avanti verso la salvezza

9 febbraio 2024
La grinta e l'equilibrio di coach Forti saranno fondamentali nel finale di stagione
La grinta e l'equilibrio di coach Forti saranno fondamentali nel finale di stagione

Pisa, 9 febbraio 2024 – Penultimo, a due giornate dalla conclusione della prima fase del campionato di serie C, il Cosmocare CUS Pisa si trova ora ad affrontare, con Carrara e Synergy Valdarno, l’ultima volata a tre per definire la griglia di partenza nel successivo girone che porterà a retrocessioni dirette e play-out. Gli universitari, reduci da una rocambolesca sconfitta all’ultimo secondo, in casa contro Don Bosco Livorno, dovranno cercare di fare bottino pieno, sabato a Firenze con Sancat e, successivamente, in casa con Synergy, per poter sperare nel terzultimo posto ed approdare così, nella seconda fase, in un girone meglio gestibile in ottica salvezza. SANCAT FIRENZE – La squadra di coach Lilli ha un roster giovane, con alcuni elementi di esperienza in categoria, primo fra tutti il play Berti, con un lunghissimo passato in A2 e B, affiancato da Magini, con frequentazioni in serie B e buone medie realizzative, da Euzzor, giovanissimo play che viaggia in doppia cifra, insieme a Baldasseroni, diciottenne guardia di grande futuro. Il resto della squadra è composto sempre da giovanissimi capaci di impensierire chiunque, viste le doti atletiche ed il dinamismo. La compagine fiorentina, reduce da una sconfitta con la forte Agliana, è attualmente al terzo posto, alla ricerca di due punti per poter matematicamente staccare il biglietto per il girone promozione. A Pisa i fiorentini superarono nettamente un Cosmocare CUS che cedette largamente e senza attenuanti nella seconda metà del match, perso con ben 22 punti di distacco. COSMOCARE CUS PISA – Con realizzatori come Siena e Buzzo in precarie condizioni fisiche, il Cosmocare CUS Pisa affronta la gara di Firenze con il pronostico avverso, ma il match di domenica scorsa con Toscana Food Don Bosco Livorno ha visto una squadra viva, capace di lottare fino all’ultimo secondo, anche se in formazione rimaneggiata e con non tutti i giocatori al top della condizione psico-fisica. La rabbia per la beffa sulla sirena, al termine di un’azione frutto di due decisioni arbitrali molto discutibili, dovrà convertirsi in voglia di vincere a Firenze, su un campo dove è molto difficile giocare, ma il carattere degli universitari dovrà finalmente emergere, per evitare lo spettro della retrocessione. Giuseppe Chiapparelli  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su