Basket, in serie C in campionato del Cus Pisa ricomincia dal derby di Pontedera

Dopo la prevedibile sconfitta interna con la corazzata Fides Livorno, il Cosmocare è atteso dalla prima gara che conta

di GIUSEPPE CHIAPPARELLI -
7 ottobre 2023
Contro Pontedera il Cus dovrà cercare a tutti costi di vincere

Contro Pontedera il Cus dovrà cercare a tutti costi di vincere

Pisa, 7 ottobre 2023 – Reduce dalla sfortunata sconfitta interna con la forte Fides Livorno, nel posticipo di giovedì scorso al PalaCus, in occasione dell’esordio nel campionato di C, dopo soli tre giorni il Cosmocare Cus Pisa è già alla prima partita che conta, sulla strada in salita per la salvezza, nel derby di Pontedera con la locale Juve, in programma domenica alle 18 al PalaZoli. Di fronte due compagini che vivono opposte situazioni, euforici i padroni di casa, dopo la vittoria in volata ad Agliana, con un grande prova di carattere, in cerca di riscatto gli universitari, consapevoli che il loro campionato inizia adesso. JUVE PONTEDERA - La Juve è una compagine rinnovata che ha ottenuto l'accesso alla serie C tramite lo scambio del titolo sportivo con Audax Carrara e che vede al timone il livornese Carlo Percesepe. Ai confermati Marco Redini, giovane play, Davide Doveri, esperto play/guardia, Buba Minteh, atletico centro di colore, da due anni a Pontedera con medie realizzative in doppia cifra e Gianluca Lemmi, talentuoso giovane livornese più volte aggregato in serie B alla Libertas, si sono aggiunti al pacchetto di esterni l’ex cussino Francesco Regoli 22 anni, dal vivaio IES Pisa, in C gold con Cus e Quarrata, Andrea e Giulio Maltomini, lo scorso anno pure in C gold con Valdisieve. Ad infoltire un interessante roster due conoscenze livornesi, l'esperto Giuliano Raugi dal Sei Rose Rosignano di Promozione e Raffaele Fiore, ex vivaio Libertas Liburnia, gli ultimi due anni in C silver con US Livorno. Al termine di una battaglia durata praticamente tutta la partita, la Juve ha vinto ad Agliana con un grande spirito di squadra, rimontando dal -8, a 5 minuti dalla fine. CUS PISA COSMOCARE – Dopo un avvio brillante, con 6 triple nel primo quarto, il Cus ha messo paura alla Fides dell’ex Benini, raggiungendo un massimo vantaggio di 17 lunghezze (30-13), per poi farsi raggiungere e superare alla fine del terzo periodo dai livornesi, che hanno fatto pesare fisicità e tecnica, su un Cosmocare che non ha saputo tenere la concentrazione in difesa e sotto i tabelloni. A 3’ dalla fine, due triple di Siena e un canestro di Spagnolli riportano sotto il Cus, ma l’esperienza dei livornesi chiude il match con un 9-0. “Dobbiamo migliorare tanto -è il commento del coach pisano Cristiano Forti- ma non dobbiamo abbatterci: non era certo quella con la Fides Livorno la partita da vincere. Dobbiamo andare a Pontedera sereni, ma con la consapevolezza che il campionato per noi comincia lì ed una vittoria ci potrebbe dare punti, coraggio e vantaggio, nella corsa inevitabile per la permanenza in categoria”. Giuseppe Chiapparelli  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su