Basket Serie A2. La San Giobbe Chiusi cerca la partita perfetta e Forlì. L’allenatore Bassi: "Dobbiamo colmare il gap fisico»

San Giobbe Chiusi di scena a Forlì. Rinfrancata dal successo contro Orzinuovi, la squadra di coach Bassi va a caccia...

21 gennaio 2024
La San Giobbe Chiusi cerca la partita perfetta e Forlì. L’allenatore Bassi: "Dobbiamo colmare il gap fisico"
La San Giobbe Chiusi cerca la partita perfetta e Forlì. L’allenatore Bassi: "Dobbiamo colmare il gap fisico"

San Giobbe Chiusi di scena a Forlì. Rinfrancata dal successo contro Orzinuovi, la squadra di coach Bassi va a caccia dell’impresa contro la formazione romagnola ancora imbattuta sul proprio parquet. È una sfida già vista due volte quest’anno, al PalaPania, con altrettanti successi della Unieuro. Ma Bozzetto e compagni vogliono provare a sovvertire il pronostico nella prima delle tre trasferte in sette giorni da cui sono attesi. Match difficilissimo, come ha sottolineato alla vigilia coach Bassi: "Servirà innanzitutto l’approccio. Dovremo cercare di resistere all’inizio e non andare troppo sotto a livello fisico perché il divario da questo punto di vista è davvero importante – ha detto il tecnico –. Questa è la cosa che a noi dello staff preoccupa maggiormente e di conseguenza servirà qualcosa di non tecnico, i giocatori dovranno mettere in campo qualcosa in più per colmare questo gap. Poi sarà importante controllare il numero di palle perse e non disunirci quando loro faranno dei parziali. Dovremo restare composti e arrivare agganciati a Forlì negli ultimi cinque minuti". Di fronte un avversario di indubbio spessore: "In casa non hanno mai perso e non è un caso se le prime della classe non hanno modificato in corsa il gruppo di lavoro – ha aggiunto Bassi –. Forlì è una società che sta lavorando molto bene e con grande continuità nel corso degli anni. Il roster è molto profondo, i due americani sono di alto livello, il gruppo di italiani è veramente forte. Squadra molto fisica, molto compatta e una delle migliori difese del nostro campionato. Ci aspetta una partita di alto livello". La vittoria su Orzinuovi ha ridato entusiasmo all’ambiente: "La reazione che abbiamo avuto domenica scorsa vale tantissimo, mi sento di dare un voto molto ai miei ragazzi – ha concluso l’allenatore dei Bulls –. Mentalmente era complicata e invece i ragazzi hanno risposto con una grande settimana di allenamento e una partita molto solida, producendo anche uno sforzo nel momento di massimo bisogno. La stagione poteva essere sostanzialmente finita quando Orzinuovi ha rimontato da meno sedici a più uno e invece abbiamo dimostrato di essere vivi, di crederci e volerci provare fino in fondo". Palla a due alle 18, arbitrano Almerigogna, Pecorella e Rodia.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su