Basket Serie A2. La San Giobbe Chiusi scende a Rimini: scontro diretto. Bassi: "Diversi i gap fisici da colmare con l’intensità»

La San Giobbe affronta Rimini in uno scontro diretto nelle parti basse della classifica. Coach Bassi sottolinea la qualità degli avversari e l'innesto di Visintin porta verve nel settore esterni. Stefanini è rientrato, Possamai e Ceron ancora out. Palla a due al PalaPania alle 20,30.

30 dicembre 2023
La San Giobbe Chiusi scende a Rimini: scontro diretto. Bassi: "Diversi i gap fisici da colmare con l’intensità"
La San Giobbe Chiusi scende a Rimini: scontro diretto. Bassi: "Diversi i gap fisici da colmare con l’intensità"

CHIUSI

Il 2023 va in archivio con la sfida a Rimini. È uno scontro diretto nelle parti basse della graduatoria, può essere l’occasione per la San Giobbe per riagganciare Orzinuovi, attesa dal durissimo impegno con Bologna, e dimezzare il divario con la stessa Rimini, attestata a quota otto in classifica. Anche se, come ha sottolineato coach Bassi alla vigilia, la compagine romagnola non era pronosticabile in queste zone: "Conosciamo la qualità dei nostri avversari, evidente che in un campionato del genere, due o tre squadre forti sarebbero finite nella parte calda della classifica – ha detto l’allenatore –. Rimini è una di queste ma è una formazione di assoluto livello. Noi dobbiamo ripartire dal secondo tempo di Cento, nel quale abbiamo ritrovato il nostro spirito, consapevoli che sarà una partita importante per entrambe. I ragazzi si stanno allenando con grande intensità, stanno dimostrando di essere molto concentrati e questo è un grande segnale". Le chiavi tattiche del match: "Loro sono una squadra con ritmo, specialmente da quando è arrivato Dell’Agnello. In attacco possono segnare cento punti contro chiunque – ha affermato Bassi –, hanno guardie di enorme talento, lunghi con doppia dimensione. Dovremo colmare diversi gap fisici con l’intensità e cercare di muovere la loro difesa solida e attenta". L’innesto di Visintin ha portato verve nel settore esterni: "Matteo ci sta dando una mano. Un ragazzo giovane ma molto interessante. Si stava allenando con noi già da un mese e quindi è stato facile farlo esordire. A Cento ci ha aiutato molto, non possiamo pretendere che sia lui a cambiare la rotta ma è un buon innesto. La società è vigile e pronta a cogliere le opportunità che si presenteranno".

Ancora out Possamai e Ceron, mentre Stefanini sta bene: "Stefanini è rientrato completamente – ha precisato Bassi –, si sta allenando con la squadra e speriamo non ci siano altri intoppi per quanto lo riguarda. Possamai ha ancora bisogno di tempo. La sua caviglia non è stabile, ma ce lo aspettavamo dato il brutto infortunio. Ceron ha ancora i punti sulla ferita al ginocchio e speriamo che possa rientrare in campo dalla settimana prossima". Palla a due al PalaPania alle 20,30, arbitrano Puccini, Ugolini e Bertuccioli.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su