Basket Serie C. Costone incerottato e Prato 2000 è in grande forma. Riccardini: "Sappiamo che ci aspetta una sfida tosta»

Il Costone Siena affronta la Pallacanestro Prato 2000 con problemi di infermeria. Nonostante ciò, entrambe le squadre sono già sicure dell'accesso alla seconda fase. Il vice allenatore di Siena, Riccardini, si aspetta una sfida tosta ma motivante. Spera di recuperare i giocatori infortunati e invita il pubblico a partecipare numeroso.

4 febbraio 2024
Costone  incerottato e Prato 2000 è in grande forma. Riccardini: "Sappiamo che ci aspetta una sfida tosta"
Costone incerottato e Prato 2000 è in grande forma. Riccardini: "Sappiamo che ci aspetta una sfida tosta"

Torna in campo questa sera alle 18 il Costone che attende con qualche problema a livello di infermeria la Pallacanestro Prato 2000. Oltre a Radchenko (la cui data di rientro ancora da definire), infatti, la squadra di coach Tozzi ha dovuto far fronte, nella prima parte della settimana, agli stop di Banchi e Ceccarelli, entrambi ai box con l’influenza, e di Ondo Mengue e Terrosi alle prese con fastidi di natura fisica accusati con il moltiplicarsi degli impegni. Dall’altro lato del campo, invece, ci sarà quella che forse è la squadra più in forma del campionato: sette vittorie in altrettante partite nel girone di ritorno ed una rosa che si è anche rinforzata con l’arrivo di Forti. La sfida vale già tantissimo, visto che vedrà sul parquet del PalaOrlandi due compagini già sicure dell’accesso alla seconda fase. "Sappiamo che ci aspetta una sfida tosta e che dobbiamo essere pronti". Così Riccardo Riccardini (nella foto), vice di Maurizio Tozzi, che ha presentato il match contro i Dragons. "Dopo un 2023 strepitoso abbiamo accusato un momento di difficoltà ma ora non dobbiamo farci cogliere impreparati. Gli ostacoli fanno parte del percorso, ma dobbiamo trovare i giusti rimedi sul piano tattico, fisico e mentale. La ricetta la conosciamo: dedizione in difesa, volontà di fare sempre quel passo in più e soprattutto fiducia in sé stessi e nei propri compagni. Una sfida contro una delle favorite dà sempre gli stimoli migliori – aggiunge il tecnico –, e infatti sono sicuro che giocare contro la corazzata Prato può motivarci a fare bene. In settimana abbiamo visto buone cose dai ragazzi in allenamento, e tra poco più di 24 ore giocheremo. So che questo è il match che può e deve segnare il nostro ritorno a quello stato di forma che ci ha visti brillare nella prima parte di stagione". Infine sulle condizioni del roster alla vigilia della palla a due. "Sugli infortunati posso dire che Radchenko non sarà in panchina – conclude il tecnico –, ma speriamo di recuperare gli altri giocatori che si erano fermati. L’augurio è che il pubblico accorra numeroso per quella che sarà l’ultima partita di questa prima fase al PalaOrlandi".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su