Blacks Poletti ha dato il cambio di passo

Nella difesa la chiave del netto successo sul campo di Vicenza, la nuova ala/pivot determinante in ogni reparto. Ora servono conferme

30 gennaio 2024
Blacks Poletti ha dato il cambio di passo
Blacks Poletti ha dato il cambio di passo

A Vicenza si sono visti finalmente i veri Blacks. Mai i faentini erano stati così autoritari in trasferta durante la stagione e questa netta vittoria potrebbe essere un altro passo avanti verso la continuità di risultati, non ancora trovata in stagione. Era evidente che il problema della squadra fosse legato soprattutto alla fiducia e che ci volesse la classica scintilla per sbloccare mentalmente i giocatori, spinta che è arrivata mercoledì scorso in casa con Taranto. Quel successo ha dato vigore ai Blacks, bravi a confermarsi a Vicenza dove hanno azzannato subito la partita, facendola diventare una sorta di monologo, tanto da chiuderla nei primi venti minuti. Fondamentali sono state la difesa, che ha concesso soltanto 55 punti ad una squadra che stava attraversando un buon momento di forma, e la ‘cooperativa del canestro’ che ancora una volta ha portato tutti i giocatori ad andare a canestro. Ognuno ha dato il proprio contributo con assist o canestri, e proprio le ampie rotazioni hanno permesso di tenere sempre alta l’intensità e di non abbassare mai i ritmi di gioco, tanto che Vicenza sin dalle prime azioni, ha mostrato di non riuscire a tenere testa ai faentini.

Il cambio di marcia dei Blacks è arrivato anche grazie all’arrivo di Poletti che oltre ad essere decisivo nella fase difensiva, in attacco riesce a far girare molto bene il pallone e a servire assist ai compagni ed infatti ora la manovra offensiva faentina è più veloce e ficcante. Adesso però occorrono ulteriori conferme a partire dalla trasferta di Lumezzane di domenica, gara che potrebbe regalare il primo tris di vittorie consecutive della stagione. "È stata una prestazione molto importante a livello di mentalità – sottolinea coach Alessandro Lotesoriere – e tutti si sono fatti trovare pronti. Mi è piaciuto molto lo spirito messo in campo per tutti i quaranta minuti e la concentrazione che non è mai scesa, come dimostrano le buone difese che abbiamo messo in campo nell’ultimo quarto sul +20 per congelare la partita. Questo è sicuramente un bel segnale e credo che la prova difensiva sia sempre stata buona, perché non abbiamo mai fatto ritornare in partita Vicenza, vincendo in casa di un avversario che davanti al proprio pubblico aveva vinto quattro delle ultime cinque partite. Adesso pensiamo alla difficile trasferta di Lumezzane, cercando di recuperare le energie, visto che abbiamo affrontato le tre partite dell’ultima settimana con qualche giocatore acciaccato".

Luca Del Favero

Continua a leggere tutte le notizie di sport su