La Carpegna Prosciutto perde a Brescia: sconfitta a testa alta per i pesaresi

La formazione di Buscaglia se la gioca fino all'ultimo secondo

di MAURIZIO GENNARI -
1 ottobre 2023
Perde la Carpegna Prosciutto sul campo di Brescia per 81 a 79

Perde la Carpegna Prosciutto sul campo di Brescia per 81 a 79

Brescia 1 ottobre 2023 - Perde la Carpegna Prosciutto sul campo di Brescia per 81 a 79. La formazione di Buscaglia se la gioca fino all'ultimo secondo dopo aver chiuso i primi venti minuti di gara dove l'andamento del match sembrava scontato per la formazione di casa, guidata e sospinta soprattutto nel tiro ravvicinato grazie anche ad un chiaro dominio sotto i tabelloni.

Poi la formazione pesarese nella seconda parte fa inceppare l'attacco della formazione di Magro grazie ad una maggiore pressione degli esterni pesaresi che tagliano le vie di passaggio degli attaccanti della Germani. Una partita che sembrava scontata si è rimessa su un piano di parità che si è trascinato fino al termine. Una fine segnata da una entrata dell'ex Christon che penetra all'interno di un'area sguarnita andando a depositare il canestro della vittoria.

E il problema dell'area non presidiata è stato il fattore decisivo, in senso negativo, di Pesaro, anche perché Totè a due minuti dal termine ha dovuto abbandonare il parquet per aver raggiunto i 5 falli. Buscaglia non si gioca la carta del pivot americano Schilling, ma opta per Mazzola. Una scelta che è anche una benedizione del pivot americano' che è stato in campo nell'arco della partita solamente 13 minuti. Meno tempo in campo di così era impossibile. L'alternativa era lasciarlo negli spogliatoi.

Esce sconfitta Pesaro dal campo lombardo ma a testa alta tenendo conto di alcuni dubbi che permangono: Tambone è un punto di riferimento così come sotto i tabelloni in questo momento Totè – autore di 16 punti - gode di maggiori favori rispetto a Schilling che potrebbe diventare un problema in un futuro prossimo venturo.

Esce bene Pesaro tenendo conto che Bamforth non è ancora al massimo della forma _ è stato fermo un paio di settimane _ mentre ha stupito positivamente la prestazione Bluiett, un vero killer, anche se nei momenti finali è diventato periferico forse perché le maggiori responsabilità se le è prese Bamforth.

Chi si attendeva in questa prima uscita di campionato un rotolare nel precipizio di Pesaro si è dovuto ricredere tenendo presente che davanti aveva una formazione di livello come la Germani Brescia. Nessuno ha alzato bandiera bianca e le pecche che la squadra evidenzia sono state ben sopperite da una difesa molto aggressiva sul perimetro, difesa che ha permesso di tenere la Germani con il fiato in gola fino alla fine.

Il tabellino

Germani 81 Carpegna Prosciutto 79 GERMANI BRESCIA: Christon 11, Gabriel 10, Bilan 10, Burnell 8, Massinburg 7, Tanfoglio ne, Della Valle 8, Petruccelli 4, Cobbins 7, Cournooh 11, Akele 5, Porto ne. All. Magro. CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO: McCallum 6, Bamforth 10, Bluiett 21, Visconti, Ford 7, Maretto, Tambone 13, Stazzonelli ne, Mazzola 2, Schilling 4, Totè 16. All. Buscaglia. Arbitri: Lo Guzzo, Galasso e Noce. Note - Parziali: 22-20, 47-41, 62-63. Tiri liberi: Brescia: 17/27, Pesaro 17/20. Tiri da 3 punti: Brescia 4/16, Pesaro 12/27. Rimbalzi: Brescia 39, Pesaro 34. Usciti per falli: Cournooh, Burnell, Totè. Fallo antisportivo a Bilan. Spettatori.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su