Di Paolantonio pensa positivo: "Andrea Costa, minuti di qualità"

Basket B Nazionale "Ci attende Chieti, i ragazzi hanno la possibilità di crescere e migliorare la classifica"

di LUCA MONDUZZI -
13 febbraio 2024
Di Paolantonio pensa positivo: "Andrea Costa, minuti di qualità"
Di Paolantonio pensa positivo: "Andrea Costa, minuti di qualità"

Sarebbe servita una prova perfetta per riuscire a centrare il colpaccio in casa di San Vendemiano e l’Andrea Costa ci ha provato. Almeno per il primo tempo durante il quale i biancorossi hanno toccato i 10 punti di vantaggio supportati da percentuali elevatissime con Crespi e Ranuzzi imprendibili sotto canestro e gli esterni a colpire dal perimetro. Una prova che alla lunga Imola non è riuscita a mantenere, contro un avversario che non ha lasciato nulla sul campo.

"Dobbiamo fare i complimenti a San Vendemiano che ha disputato l’ennesima partita casalinga di alto livello – commenta il tecnico Emanuele Di Paolantonio – mentre noi ci portiamo a casa quanto fatto di positivo nei primi 25’ minuti. La differenza con San Vendemiamo c’è e si è visto. Abbiamo provato a stare in partita facendo ottime cose in attacco a livello di circolazione e costruzione del gioco nei primi 25 minuti, un po’ meno bene abbiamo fatto in difesa nonostante l’aver provato tante soluzioni diverse. Un po’ per i nostri errori, un po’ per la capacità di San Vendemiano di punirli, alla fine il divario si è ampliato dal break del terzo quarto in poi".

L’Andrea Costa non ha concretizzato il vantaggio toccato nel secondo quarto, con il +10 e il successivo +7 che sono stati recuperati da San Vendemiano che non ha permesso alla squadra biancorossa di andare negli spogliatoi con un vantaggio che avrebbe meritato.

"Sul 31-41 ci abbiamo messo un attimo a farli tornare in vantaggio, perdendo anche l’ultimo pallone per provare a chiudere avanti, ma abbiamo concesso canestri troppo facili. Questo è quel cinismo che ti fa vincere le partite, e se domenica scorsa avevamo fatto bene, in trasferta contro un avversario di alto livello è difficile ed è una cosa su cui dobbiamo migliorare".

Impossibile parlare di due punti persi, mentre la classifica resta sempre cortissima, visto che l’Andrea Costa staziona al nono posto, in bilico tra paradiso e purgatorio, a due punti dai playoff e a due da quello che porta ai playout.

E domani si torna già in campo, a Chieti contro un club reduce dai due tempi supplementari che ha dovuto giocare per avere ragione della capolista Ruvo di Puglia.

"Abbiamo la possibilità di andare subito a provare a fare meglio a Chieti, che è un campo complicato, avendo vinto su Ruvo di Puglia, e questo ci dà il valore dell’avversario – chiude Di Paolantonio –. Servirà una gara di alto livello cercando di fare tutto con più attenzione per provare a competere per un arco temporale maggiore".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su