E-Work Corsa al miglior piazzamento playout

Faenza, che domani riceve Sassari, non ha mai conquistato punti contro le squadre di medio-alta classifica: un trend da invertire

16 dicembre 2023
E-Work Corsa al miglior piazzamento playout
E-Work Corsa al miglior piazzamento playout

Segnatevi questa statistica: 027. Non sono le percentuali da tre di punti di Shaquille O’Neal (giocatore che di bombe ne ha segnata soltanto una in 19 anni di NBA), ma il bilancio di vittorie delle ultime quattro squadre della serie A1 contro le prime nove. Incredibile ma vero, Brescia, Faenza, Milano e Battipaglia (in rigoroso ordine di classifica) non hanno mai conquistato punti contro le avversarie di medioalta classifica, confermando quanto il campionato sia davvero diviso in due tronconi. Il dato ancora più ‘inquietante’ è che lo scarto medio nelle 27 partite è stato di 18.2 punti, ma in questo caso l’E-Work ha fatto la parte del leone, perdendo con Bologna, Venezia, Sesto San Giovanni e Campobasso con passivi dai 2 ai 6 punti.

In attesa di scoprire se questa media migliorerà al termine dell’andata, non può che balzare agli occhi il dato scontato che queste quattro squadre dovranno giocarsi tra di loro nei prossimi mesi i migliori piazzamenti playout, puntando al decimo posto per trovare negli spareggi salvezza. Battipaglia, salvo acquisti eclatanti, sembra la vittima designata per scendere in A2. Ecco perché il match di domenica 14 gennaio al PalaBubani (ore 20.30 diretta Rai Sport) con Brescia sarà fondamentale per l’E-Work che oltre a vincere dovrà ribaltare il -6 dell’andata, ma prima proverà ad invertire il trend contro le prime nove, cercando di battere Sassari e piazzare il colpo esterno a Ragusa. Le sarde, attese domani in Romagna, si presenteranno in un buon momento di forma e con il morale alto dopo il successo nel match di andata dei sedicesimi di finale dell’Eurocup con le belghe del Namur e dunque le premesse non paiono delle migliori per le faentine. L’E-Work sarà al completo recuperando Brossman, assente a Roma causa influenza, e dopo una settimana di lavoro intenso con Seletti, che non può certamente lamentarsi dell’impegno che le giocatrici stanno mettendo e hanno sempre messo, pur se spesso i risultati non le hanno premiate.

Non è infatti un caso che la società non stia guardando al mercato, volendo continuare a puntare su questo gruppo. Intanto è ufficiale che il primo turno di Coppa Italia, a cui parteciperanno le classificate dal quinto al dodicesimo posto, si disputerà giovedì 3 gennaio in gara unica sul campo della miglior piazzata, e il secondo domenica 7, dove entreranno in gioco le prime quattro.

Le final four saranno a febbraio dal 16 al 18. L’E-Work è praticamente certa della qualificazione, ma l’avversaria la potrebbe conoscere soltanto il 30 dicembre, quando si completerà la settima giornata, rinviata a novembre per impegni della nazionale. Faenza dovrebbe chiudere undicesima e troverà la sesta che dovrebbe essere una tra Sesto San Giovanni e San Martino di Lupari.

Luca Del Favero

Continua a leggere tutte le notizie di sport su