Fabo a ranghi ridotti. Pielle al PalaTerme. Una sfida di vertice

La Fabo Herons Montecatini affronta la Pielle Livorno in una partita decisiva per la qualificazione alle final four di Coppa Italia di Serie B. La squadra di Andrea Luchi è alle prese con una situazione quasi drammatica a livello di disponibilità di uomini, ma dovrà andare oltre i propri limiti per raggiungere l'obiettivo.

23 dicembre 2023
Pielle al PalaTerme. Una sfida di vertice
Pielle al PalaTerme. Una sfida di vertice

C’è sempre la Pielle Livorno nel destino della Fabo Herons Montecatini. E’ stata la vittoria contro i biancocelesti livornesi di ormai quasi un anno fa al PalaMacchia a cambiare i connotati alla storia recente del club di Andrea Luchi, trasformando il gruppo allenato da coach Federico Barsotti da squadra promettente ma discontinua in squadra da corsa, e sarà sempre la Caffè Toscano questa sera alle 20:30 al PalaTerme l’avversaria da battere nella partita dell’anno per metà della Montecatini Terme cestistica. Sì perché con una vittoria gli Herons sarebbero sicuri di chiudere il girone d’andata da prima della classe, ma soprattutto si assicurerebbero il pass per le final four di Coppa Italia di Serie B, competizione alla quale la città delle Terme non partecipa con una sua rappresentante da oltre vent’anni. Un appuntamento del genere avrebbe meritato sul parquet due formazioni al massimo delle proprie potenzialità, invece al completo sarà solo la Pielle, perché la Fabo arriva al big match con una situazione quasi drammatica a livello di disponibilità di uomini, con mezza squadra infortunata o alle prese con contrattempi fisici: "All’assenza praticamente certa di Chiera e a quella probabile di Lorenzetti, che si è infortunato alla caviglia contro Legnano, si sono aggiunte le problematiche di Carpanzano e Dell’Uomo – rivela coach Federico Barsotti –. Quello messo meno peggio è sicuramente Dell’Uomo, proveremo a rimettere in piedi anche Carpanzano. E’ un peccato perché avremmo voluto misurarci contro un avversario come la Pielle Livorno al meglio delle nostre possibilità, invece dovremo andare ancora una volta oltre i nostri limiti, come del resto stiamo facendo ormai dall’inizio del girone d’andata. Certo è che stavolta dovremo giocare una partita incosciente, ovvero senza pensare a questa settimana travagliata e a tutte le difficoltà". Difficoltà le ha avute anche la Pielle, più a livello di risultati che di infortuni, ma i due ko consecutivi di fine novembre sono ormai alle spalle e dalla sconfitta maturata proprio al PalaTerme contro la Gema Montecatini la squadra di coach Marco Cardani sembra aver ripreso slancio: "La Pielle resta a mio avviso la favorita numero uno per il primo posto insieme alla Libertas – commenta il condottiero degli ’aironi’ –. Rispetto ai "cugini" sono meno solidi ma hanno più atletismo e giocatori capaci di produrre strappi importanti, d’intensità".

Filippo Palazzoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su