Ferrara Basket, mirino su mercato e calendario

Oggi verranno svelate le prime avversarie della seconda fase, mentre la società è al lavoro per portare a casa l’esterno Guerra.

21 febbraio 2024
Ferrara Basket, mirino su mercato e calendario

Da sinistra Giuseppe Cattani, Giovanni Benedetto e Riccardo Maiarelli

In casa Ferrara Basket è stato un martedì di transizione sia sul fronte del mercato sia su quello dell’uscita dei calendari della seconda fase, per i quali si dovrà aspettare la giornata di oggi. La squadra ha ripreso ad allenarsi ieri a ranghi ridotti, con Ballabio, Romondia e Yarbanga a riposo, ma anche con l’aggiunta del giovane classe 2003 Lapo Galli, profilo di scuola Virtus Bologna che sarà aggregato agli allenamenti dei biancazzurri per tutta questa settimana. Il diesse Pulidori nel frattempo continua a scandagliare il mercato, e la sensazione è che alla fine la società darà il via libera per l’arrivo di un giocatore nel reparto esterni: il nome caldo resta quello del play/guardia classe 1997 Filippo Guerra, attualmente in B2 siciliana a Milazzo ma con un passato in tante squadre di B1, su tutte Montecatini, Piacenza, Empoli ed Ancona. In Toscana, due stagioni fa, la sua annata migliore in termini di produzione offensiva: 12 punti di media in 31 minuti di utilizzo, col 44% da due e il 34% dall’arco. Giocatore gradito a coach Benedetto, Guerra non è sceso in campo nell’ultimo turno a Milazzo, e pare essere in uscita: Ferrara lo ha sondato e nelle prossime ore si potrebbe arrivare ad una svolta definitiva, per regalare finalmente al tecnico calabrese il rinforzo sperato in vista della fase decisiva del campionato. I biancazzurri venerdì affronteranno un test amichevole contro Cmo Ozzano, formazione di Serie C, per tenersi in ritmo e non perdere confidenza coi quaranta minuti considerato il fine settimana di riposo da impegni ufficiali. La Ferrara vista nelle ultime tre partite, magari con un ulteriore innesto, sembra avere tutte le carte in regola per potersi giocare la promozione in B Nazionale, ribadito che il cammino sarà lunghissimo da qui ai playoff. Ma la squadra che ha stravinto a Cremona e che ha battuto in successione Fidenza e Sangiorgese ha acquisito fiducia e consapevolezza nei propri mezzi.

Jacopo Cavallini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su