Ferrara Basket, missione compiuta. Niente regali e vittoria a Cernusco

Basket serie B: con l’asse Ballabio-Drigo-Cecchetti canestri di qualità e successo netto nella ripresa

21 gennaio 2024
Ferrara Basket, missione compiuta. Niente regali e vittoria a Cernusco
Ferrara Basket, missione compiuta. Niente regali e vittoria a Cernusco

libertas cernusco

68

ferrara basket

81

: Mandelli, Ferraris 3, Fortunati 5, Meier 16, Bertolotti, M. Franco 11, Pirola, Mora 4, Sirtori 4, Marra 15, Erba, T. Franco 10. All. Fili.

FERRARA BASKET: Romondia 3, Cattani ne, Drigo 15, Kuvekalovic 4, Porfilio 6, Yarbanga 4, Cecchetti 18, Ballabio 22, Marchini 9, Jovanovic ne. All. Benedetto.

Parziali: 22-22; 39-50; 55-64.

Nella battaglia di Cernusco, contro una squadra che fa dell’intensità e delle mani addosso i propri punti di forza, Ferrara Basket soffre nel primo quarto, ma poi dilaga e centra la seconda vittoria consecutiva in campionato. Trascinata da Ballabio e Drigo, la truppa di Benedetto allunga già nel secondo parziale andando all’intervallo sopra di undici lunghezze, e nella ripresa resiste al tentativo di rimonta dei lombardi.

L’avvio è morbido di Ferrara, che perde subito un paio di palloni in attacco e in difesa subisce negli uno contro uno i padroni di casa, poi Marchini e Drigo si sbloccano e i biancazzurri trovano il primo vantaggio di serata sul 12-13. Dall’altra parte Meier risponde con cinque punti in fila, la partita si sporca e gli uomini di Benedetto faticano ad entrare in ritmo, anche perché gli arbitri concedono parecchio alla difesa di Cernusco, sin dalla palla a due molto aggressiva. Romondia e Yarbanga portano in dote grinta ed energia alla truppa biancazzurra, che però continua ad essere troppo frettolosa in attacco: per fortuna i milanesi cominciano a sparacchiare dall’arco e Ballabio porta i suoi sul +3 al 13’.

Porfilio attacca il ferro e diventa un fattore per Ferrara, ma c’è ancora troppa confusione nell’attacco estense, che sciupa diverse occasioni per allungare. Prima dell’intervallo i biancazzurri accelerano, toccano anche il +14 e prendono il comando della gara, grazie soprattutto a un indiavolato Ballabio, che diverse volte spezza in due l’allungata difesa di Cernusco. Drigo da tre porta Ferrara al massimo vantaggio (+17 al 24’), i padroni di casa provano a restare aggrappati al match con le unghie e con i denti, anche perché gli estensi si inceppano negli ultimi possessi del terzo parziale. Romondia segna una tripla fondamentale in avvio di ultimo quarto, nel momento in cui Cernusco si era riportata a -7, e poco dopo Cecchetti col gancio a cielo manda Ferrara avanti di dodici.

A 5’ dalla fine capitan Drigo decide di vincerla da solo, segnando le due bombe del +18 con cui i biancazzurri chiudono i conti, portandosi a casa la seconda vittoria consecutiva.

Jacopo Cavallini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su