Fine dei sogni a Binzago. Il salto sfuma di un soffio

Basket Divisione Regionale 1, sconfitta nella sfida decisiva con Etro Milano. Ma il presidente non molla: "Era la seconda finale di seguito, ci riproveremo".

di ROBERTO SANVITO -
25 giugno 2024
Fine dei sogni a Binzago. Il salto sfuma di un soffio

Fine dei sogni a Binzago. Il salto sfuma di un soffio

Gara-3 di Milano ha ricalcato per ampi tratti gara-2 di Seveso con Ebro avanti di una decina di punti fin dal primo quarto e la Pob Binzago di rincorsa, attaccata alla partita anche a fine terzo quarto quando i punti da recuperare erano 17. Trascinata dai suoi tifosi, protetta dalla zona ordinata da Tato Grassi e sorretta da tanto cuore ha recuperato fino al -4 del 37’ per poi capitolare dopo la tripla segnata da nove metri da Monzani. In Serie C ci va Ebro (75-65), l’onore delle armi e qualcosa di più per i brianzoli che da neo-promossi sono andati vicini al secondo salto di categoria consecutivo, fallendo il match-point casalingo di gara-2 davanti a un PalaPrealpi di Seveso sold-out e arrendendosi alla “bella“ milanese. "È stata una stagione totalmente inaspettata" dice il presidente Roberto Tognacca che non nasconde l’emozione di essere andato a tanto così coi suoi ragazzi dall’impresa. Poi spiega bene tutti i passaggi di questo campionato da esordienti in Divisione Regionale 1 (l’ex serie D). "Avevamo costruito una squadra per salvarci considerando la gestione folle delle retrocessioni di quest’anno".

Pura verità, ne sono scese 42 su 72, più d’una allestita per fare i playoff si è trovata incastrata nei playout allargati a 48 squadre ed è scesa di categoria. "Insomma, primo mantenere la categoria e non era affatto scontato. Quando ci siamo trovati lì in alto abbiamo giocato con la serenità di prenderci tutto quello che veniva. Non ci siamo mai tirati indietro di un centimetro. Questo per noi è un punto di partenza per il futuro. Faremo una squadra da playoff, ci siamo divertiti tanto a giocarli - ride - e poi abbiamo un pubblico fantastico che ci segue sempre e si merita il meglio".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su