Forlì, un altro affare fatto: "Tavernelli sarà il regista"

Il playmaker 33enne è reduce da quattro stagioni a Tortona: era capitano. Coach Martino: "Può dettare i ritmi ed esaltare le qualità dei compagni".

11 luglio 2024
Forlì, un altro affare fatto: "Tavernelli sarà il regista"

Forlì, un altro affare fatto: "Tavernelli sarà il regista"

Riccardo Tavernelli, playmaker di 188 centimetri, è un nuovo giocatore della Pallacanestro 2.015. Classe 1991, nativo di Monza, ha subito inviato un messaggio agli appassionati biancorossi: "Sono davvero entusiasta di giocare per Forlì. Manca sempre meno al momento del raduno della squadra e ogni giorno che passa sono sempre più carico per iniziare questo nuovo capitolo della mia carriera insieme a voi. Non vedo l’ora di conoscere la città e l’ambiente, di incontrare i tifosi e di vedervi numerosi e calorosi come siete sempre stati al palasport. Ci vediamo presto".

Scuola Desio, a 19 anni conquistò la promozione in serie B a San Giorgio su Legnano. Il gradino successivo, dalla B all’A2 Silver, l’ha ottenuto con Legnano. Prima e dopo, tre esperienze a Latina (12,9 punti e 4,2 rimbalzi di media nel 2015/16), una a Omegna, una a Trapani raggiungendo i playoff nel 2017. Il 2018 è la sua terza volta a Latina dove centra le Final Eight di Coppa Italia di A2 e i playoff. È la stagione che lo mette nel mirino di Tortona, dove poi è diventato una bandiera. In sequenza arrivano la promozione (stagione 2020/21, conquistata grazie anche ai 9,5 punti a partita in post season) ed esordio in serie A1, dove rimane per altri tre anni, da capitano, giocando anche una semifinale scudetto e una finale di Coppa Italia.

"Riccardo ci porterà – spiega il presidente Giancarlo Nicosanti – quella qualità ed esperienza in un ruolo fondamentale come quello di playmaker. Speriamo che dopo aver scritto pagine importanti nella sua precedente esperienza possa contribuire a scrivere quelle della nostra società". "Volevamo inserire nel pacchetto esterni un playmaker puro – afferma coach Antimo Martino –, capace di dettare i ritmi di gioco e di esaltare le caratteristiche dei compagni di squadra. Tavernelli ha queste qualità, conosce molto bene il campionato per averlo vinto nella sua ultima esperienza in A2 e viene da diversi anni di serie A1 dove chiaramente ha ricoperto un ruolo diverso. Ruolo che avrebbe potuto continuare ad avere anche quest’anno, ma il desiderio di tornare ad essere protagonista ci ha convinto in maniera definitiva di voler contare sulla sua esperienza e sulle sue motivazioni".

Gianni Bonali

Continua a leggere tutte le notizie di sport su