Giussano, piovono canestri su Moncalieri. Score da applausi per la matricola Bonadeo

La squadra di Giussano vince facilmente contro Moncalieri con una prestazione eccezionale di Silvia Bonadeo. Il coach Aldo Corno elogia la giocatrice e sottolinea l'importanza della rotazione della panchina. Nonostante gli infortuni, la squadra continua a lottare.

di ANTONELLA GALIMBERTI -
31 gennaio 2024
Giussano, piovono canestri su Moncalieri. Score da applausi per la matricola Bonadeo
Giussano, piovono canestri su Moncalieri. Score da applausi per la matricola Bonadeo

Giussano vince agevolmente contro Moncalieri (69-44). La formazione brianzola ha concluso l’incontro con quattro giocatrici in doppia cifra e una Silvia Bonadeo sempre più protagonista con uno score da applausi. La playmaker biancoblu ha fatturato 8 punti, 9 assist, 6 rimbalzi e 8 falli subiti, trascinando le compagne verso un successo largo e meritato. "Silvia è la sorpresa assoluta del campionato di A2 – dice il coach delle foxes Aldo Corno –, al debutto nella categoria sta avendo un rendimento pazzesco. Per battere Moncalieri è stato fondamentale l’apporto dato da tutto il quintetto base, ma questa volta ha dato una grossa mano anche la panchina visto che siamo riusciti ad avere una rotazione di dieci giocatrici. Abbiamo giocato con grande continuità in difesa, concedendo alle avversarie di realizzare la miseria di 44 punti. In attacco abbiamo mosso bene la palla e controllato il ritmo, un aspetto del gioco molto importante per noi che ci affidiamo ad una lunga di peso come Valentina Gatti, che non può certo andare a velocità elevate. È dall’inizio del campionato che cerchiamo con insistenza di sfruttare la mano morbida di Valentina che, quando viene raddoppiata, scarica la palla fuori e ne trae beneficio la polacca Klaudia Niedzwiedzka, brava a segnare canestri pesanti da tre".

Sta ritrovando fiducia come finalizzatrice delle azioni offensive Giulia Manzotti, che ha dato un buon apporto per superare l’ostacolo Moncalieri. "Purtroppo a causa degli infortuni non riusciamo ad allenarci bene perché siamo contati – dice sempre Aldo Corno – sarà così fino al termine della stagione in quanto non è previsto a breve il recupero di Laura Meroni e di Maddalena Foschini".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su