Grinta Masciarelli. "Fidatevi della Virtus. È la strada buona»

Basket serie B Nazionale "Sabato al PalaRuggi arriva Roseto. Per conquistare la salvezza non possiamo permetterci distrazioni". .

di ANTONIO MONTEFUSCO -
8 febbraio 2024
"Fidatevi della Virtus. È la strada buona"
"Fidatevi della Virtus. È la strada buona"

Il suo numero di maglia, doppio zero, ricorda un tipo di farina. Dario Masciarelli è un giocatore eclettico, capace di prendere la palla e andare a schiacciare in mezzo all’area lasciando di stucco gli avversari.

Pescarese di nascita, ha doti fisiche devastanti e un’apertura di braccia molto ampia.

Arriva da una famiglia di sportivi, lo zio Palmiro è stato un ciclista professionista, stesso percorso per i cugini Simone, Andrea e Francesco.

Dario invece ha trovato fortuna nel basket e ora è una delle stelle della Virtus Imola.

Un po’ alla volta si è preso la scena di una squadra che ora deve ripartire dopo il ko di domenica scorsa.

"Della partita di Ruvo – commenta Masciarelli – dobbiamo prendere le cose positive fatte durante la gara e ripartire da quelle. Ci sono stati degli errori, proveremo a non commetterli nuovamente facendo sempre meglio a tutti i i livelli".

Nelle ultime settimane il gruppo di Mauro Zappi ha cambiato assetto. Domenica, con l’innesto di Luca Valentini, il roster è definitivamente completo per il finale di stagione che attende il gruppo giallonero.

"Sicuramente con il nuovo innesto di Luca, siamo più lunghi e c’è più fisicità nelle rotazioni. Luca già nella prima partita ha dimostrato che potrà darci una grossa mano e siamo contenti del suo arrivo, è già parte del gruppo e con la conoscenza dello spogliatoio il suo apporto aumenterà sempre di più".

Con il passare delle giornate il girone B è sempre più equilibrato.

"A inizio stagione siamo partiti per centrare l’obiettivo principale che è la salvezza diretta. Siamo concentrati su questo, poi faremo sempre del nostro meglio e vedremo alla fine dell’anno cosa dirà la classifica".

Quella di sabato sera è una partita più o meno speciale per Masciarelli, una sorta di derby per chi è nato in Abruzzo.

"E’ una partita che vivrò in modo molto sereno e con l’obiettivo di portare a casa i due punti insieme ai miei compagni".

La montagna da scalare è alta, la Virtus dovrà giocare in maniera quasi perfetta per battere un’avversaria che fino a questo momento ha sbagliato davvero poco.

"Per superare una squadra tosta come Roseto, sicuramente non può permetterti errori e distrazioni, dobbiamo essere uniti e giocare duro. Questa è l’unica strada percorribile. Proveremo a dare un’altra bella soddisfazione ai nostri tifosi che riempiranno di calore il PalaRuggi".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su