Halley, avanti a tutto gas. Primo posto in solitaria

Serie B interregionale: Matelica vince a Pescara e allunga il passo su Pesaro

22 dicembre 2023
Halley, avanti a tutto gas. Primo posto in solitaria
Halley, avanti a tutto gas. Primo posto in solitaria

65

MATELICA

74

BASKET: Matera 8, Stefanov 2, Ranitovic 21, Latorre, Jokanovic 4, Del Prete 13, Pichierri ne, Capitanelli 12, Serrapica ne, Kamate 4, Cicchetti, Di Battista 1. All. Cinquegrana.

HALLEY MATELICA: Provvidenza 6, Mentonelli 3, Carone, Mazzotti 6, Ciampaglia ne, Porcarelli ne, Riccio 24, Mariani 21, Sulina 5, Musci 9. All. Trullo.

Arbitri: Menicali di Fermo e Martini di Mosciano Sant’Angelo.

Parziali: 21-26, 41-44, 57-59, 65-74.

Finale di 2023 in crescendo per la Halley Matelica che ieri sera ha colto al PalaElettra di Pescara la sesta vittoria consecutiva. Così la squadra di coach Trullo ha chiuso l’anno mettendo sotto l’albero di Natale un bel regalo per i propri sostenitori: il primo posto in classifica, da sola, con quattro punti di vantaggio sul Bramante Pesaro e sei su Loreto Pesaro e Senigallia. Non è stata però una passeggiata per la Halley, perché Pescara è stata sempre lì, a ridosso nel punteggio se non addirittura in parità o minimamente col naso avanti. Dopo gli equilibri iniziali, infatti, la formazione di casa ha rincorso sempre i matelicesi, riacciuffandoli in alcune occasioni e superandoli in un paio di frangenti nel corso di una combattutissima ripresa. La parità si è avuta a 2 minuti e mezzo dal riposo sul 41-41, poi in avvio di terzo quarto (46-46) e poco più tardi sul 50-50. Quindi c’è stato un primo sorpasso a 3 minuti e 45 secondi dal termine della terza frazione, grazie a due tiri liberi (52-50). Pronta la replica di Musci (52-52). Ma Pescara non ha mollato, mettendo di nuovo la freccia con Ranitovic (55-54). Brava però la Halley a ribattere con Riccio (55-56). Insomma, si è giocato punto a punto fino al 57-57 e al 57-59 di fine parziale. La musica non è cambiata nell’ultimo quarto. Riccio con una bomba ha cercato di dare la spinta alla squadra di Trullo (57-62), ma sull’altro fronte Capitanelli ha risposto per le rime (60-62). Poi l’impatto firmato da Ranitovic (62-62) e l’allungo - stavolta dei pescaresi - con un’altra tripla di Capitanelli (65-62). Però Matelica è rimasta lì: tre liberi di Mariani e tripla di Riccio per il controsorpasso (65-68). Che partita! A due minuti dalla fine Riccio ha messo dentro un altro canestro pesante (65-70); time out per i locali. Alla ripresa del gioco, tuttavia, ci ha pensato di nuovo Mariani, dalla lunetta (4 su 4), a firmare il prezioso +9 (65-74), rimasto intatto fino all’ultimo istante.

m. g.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su