In campo alle 18. OraSì, contro Bisceglie peserà l’assenza di Nikolic

La società farà ricorso contro la squalifica di quattro giornate dello sloveno. Mancherà anche Guardigli

20 gennaio 2024
OraSì, contro Bisceglie peserà l’assenza di Nikolic
OraSì, contro Bisceglie peserà l’assenza di Nikolic

È una gara importantissima quella che questo pomeriggio, con palla a due alle ore 18, attende l’OraSì Ravenna al PalaDolmen, ospita dei Lions di Bisceglie in un match che si preannuncia ad alta tensione. La settimana non è stata delle migliori per i giallorossi in quanto ha portato in dote la squalifica per ben quattro turni di Mitja Nikolic (la società farà ricorso alla Fip). Coach Bernardi però non vuole fare vittimismi, anzi carica i suoi. "Nonostante la squalifica di Mitja – commenta il coach riminese – abbiamo le stesse aspettative di qualche giorno fa. Abbiamo saputo questa cosa e ovviamente ce ne dispiace però ci rimbocchiamo le maniche. Abbiamo fatto dei buoni allenamenti in settimana e abbiamo preparato la squadra ad affrontare la partita utilizzando altre armi. Saremo un po’ più piccoli, un po’ più leggeri, però dovremmo essere più veloci, più intensi e sono convinto che riusciremo a fare una buona gara. Vogliamo disputare una bella partita perché, se noi giochiamo come sappiamo, possiamo fare comunque una bella prestazione. Se saremo intensi e giocheremo con energia, possiamo farcela. L’importante è ottimizzare la situazione. Abbiamo due lunghi in meno (mancherà anche Guardigli, ancora convalescente dal problema alla caviglia ndr), quindi avremo dei quintetti più piccoli, con meno chili e centimetri ma sappiamo quello che dobbiamo fare in campo per provare a rimanere in partita fino alla fine".

I Lions sono ricorsi pesantemente al mercato, inserendo ben tre giocatori per provare ad inseguire l’obiettivo salvezza. Bernardi è consapevole che i suoi ragazzi sono chiamati ad affrontare un avversario ben diverso rispetto all’andata. "Abbiamo studiato attentamente i nostri avversari ed è evidente che hanno cambiato equilibri. Hanno preso Rodriguez Suppi, il playmaker che era a Chieti che è veramente un giocatore molto forte, da 20 punti di media. Segna da tre, in penetrazione e ha talento e fantasia. All’andata, contro di noi, non aveva giocato Cepic che è un 2.05 e gioca spesso da quattro ed in più hanno preso anche Milos Divac come lungo dalla panchina, quindi hanno ancora più peso. Hanno inserito nel roster anche Fontana che è un’ala piccola di stazza e che sa giocare anche spalle a canestro. Sono quindi completi, una squadra forte e molto pericolosa nonostante i dieci punti in classifica".

Riccardo Sabadini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su