Jesi batte Fabriano all’overtime. Grande derby, esulta il PalaTriccoli

Sfida in equilibrio, i padroni di casa volano nel terzo quarto, poi la reazione ospite. Decisivi Merletto e Marulli

di È FESTA -
24 dicembre 2023
Jesi batte Fabriano all’overtime. Grande derby, esulta il PalaTriccoli
Jesi batte Fabriano all’overtime. Grande derby, esulta il PalaTriccoli

95

FABRIANO

88

(dopo un tempo supplementare)

GENERAL : Varaschin 2, Carnevale ne, Bruno 10, Filippini 20, Merletto 22, Nisi ne, Vita Sadi ne, Valentini 6, Rossi 11, Marulli 11, Tiberti 8, Casagrande 5. All. Ghizzinardi.

RISTOPRO FABRIANO: Centanni 13, Stanic 14, Gnecchi 3, Rapini, Bedin 10, Romagnoli, Bandini, Carsetti ne, Negri 26, Granic 16, Giombini 6, All. Grandi.

Arbitri: Guercio (An), Di Pilato (Mi).

Parziali: 19-20, 38-37, 58-53, 78-78.

di Gianni Angelucci

È festa orange dopo 45 minuti di lotta titanica nel derby più bello ed emozionante visto in serie B. Starting five Jesi: Merletto, Marulli, Rossi, Varaschin e Filippini. Nella Ristopro, con Stanic e Granic inizialmente in panchina, Bandini, Centanni, Gnecchi, Negri e Bedin le scelte di coach Grandi. Clima da corrida sugli spalti e i decibel della curva biancoazzurra è ai massimi livelli dopo l’iniziale 0-8. La General paga un approccio sofferto soprattutto sotto l’aspetto emotivo con una serie di palle perse in attacco. Arriva l’esordio in maglia orange per Tiberti, per gli ospiti anche gli acciaccati Stanic e Granic. Il primo vantaggio interno (21-20), a inizio secondo tempo, ha la durata di un lampo perché Bedin comincia a far male da sotto e la General non trova le giuste contromisure. Per fortuna Fabriano non capitalizza dalla lunetta le cose buone combinate nel pitturato (5/10 ai liberi all’intervallo lungo). Si viaggia sul filo dei nervi e si segna col contagocce. Jesi si gode il magic moment di Filippini: 11 di fila del centro romagnolo – segna solo lui –, sorpasso e nuovo (minimo) vantaggio interno 32-31 al 17’. All’intervallo lungo squadre divise da mezzo canestro. Merletto inaugura il terzo quarto con tre missili che mandano il palas in visibilio e la Ristopro in confusione: quarto fallo di Gnecchi, tecnico a Grandi, tecnico, e quinto fallo a Bedin. Massimo vantaggio interno 54-39. Ma Fabriano, visto il derby, non ci sta. Stanic dà un importane contributo per il recupero fino al -5 dell’ultimo intervallo. Serie infinta di botta e risposta nell’ultimo quarto, Fabriano recupera e pareggia i conti sulla sirena. Nel supplementare prevale la maggior lucidità di Jesi: Stanic illude, Merletto e Marulli trasformano in moneta sonante la serie di liberi per tecnici (Gnecchi e Centanni) ed espulsioni (Stanic) decisivi in un derby che solo nel finale ha trovato il vero padrone.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su