La Bartoli Mechanics a pieni giri. Vince e resta aggrappata al Titano

Urbania e Basket Giovane cedono di sole due lunghezze e restano con otto punti in fondo alla classifica .

16 dicembre 2023
La Bartoli Mechanics a pieni giri. Vince e resta aggrappata al Titano
La Bartoli Mechanics a pieni giri. Vince e resta aggrappata al Titano

Ritorno alla vittoria per la Bartoli Mechanics Fossombrone-Fermignano che le permette di rimanere a pari merito con San Marino e Porto Sant’Elpidio al quarto posto. Vittima dei biancoverdi di coach Paolini è il Falconara Basket, sconfitta nettamente in una partita dominata fin dal primo minuto (78-46). La Bartoli infatti prende il controllo del match fin dai primi possessi chiudendo già avanti il primo quarto 17-12, prima di scavare il primo solco che li porta all’intervallo avanti 38-25. Al rientro in campo le scarpe sono ancora più allacciate in difesa, subendo solo 9 punti e allargando il divario sul +22 che di fatto chiude la partita; gli ultimi dieci minuti sono garbage time per poter allargare le rotazioni. Miglior marcatore è Beligni con 21 punti. Urbania e Basket Giovane, entrambe a pari merito a 8 punti in fondo alla classifica, perdono in trasferta di due punti. Il Basket Giovane cede nello scontro diretto con Todi 85-83. I padroni di casa partono bene nel primo quarto chiudendo avanti 24-20, salvo poi non riuscire a scappare nel punteggio e vedersi il Basket Giovane a -3 alla pausa lunga; al rientro in campo nel secondo tempo Todi più volte prova a creare un vantaggio consistente ma venendo ripresa ogni volta, fino al 77-69 a tre minuti dal termine che sembra tagliare le gambe ai ragazzi di coach Donati. Nonostante Gueye già fuori per cinque falli, il BG ci prova e grazie a due triple in fila si rimette in carreggiata ma poi il quinto fallo in attacco di Ricci e la precisione ai liberi degli umbri non permettono di completare la rimonta. Migliori marcatori sono Lorenzi con 20 e G. Sablich con 19. Perde di soli due punti anche la Mec System Urbania, impegnata nella ostica trasferta di Porto Sant’Elpidio quarta in classifica insieme alla Bartoli Mechanics. La partita è tirata e molto tesa fin dai primissimi possessi, e Urbania, scesa in campo molto concentrata, riesce a chiudere avanti di 1 il primo quarto e poi cavalcare il lungo Di Coste (25 punti alla fine per lui) per andare negli spogliatoi avanti 36-41. Nel terzo quarto i ragazzi di coach D’Amato si vedono sorpassare dai padroni di casa che vanno ora loro sopra di cinque lunghezze; superato lo shock, Urbania si rimette in moto e si rifà sotto cercando di rosicchiare ogni punticino con le percentuali che inevitabilmente calano. A 20 secondi dalla sirena è 71-71 quando Boffini infila una pesantissima tripla che vale il +3 casalingo e nell’azione successiva recupera palla e subisce fallo dove fa però 12. Gli urbaniesi sono duri da morire, segnano subito una tripla per il -1 e fanno subito fallo: un altro 12 dalla lunetta lascia loro l’ultimo tiro che però non trova il fondo della retina nonostante numerose proteste per un presunto fallo.

Leonardo Selvatici

Continua a leggere tutte le notizie di sport su