La Bcb punta in alto. Abbattuta Piombino. Ora tocca a Orzinuovi

La Lissone Interni Brianza Casa Basket vince lo "spareggio" di alta classifica contro Piombino con un punteggio di 98-93. La squadra brianzola si posiziona al quinto posto e si prepara per la sfida contro la Logiman Crema. L'allenatore Lombardi sottolinea l'importanza del gioco d'insieme e della consistenza per raggiungere gli obiettivi.

24 gennaio 2024
Abbattuta Piombino. Ora tocca a Orzinuovi
Abbattuta Piombino. Ora tocca a Orzinuovi

Alle spalle del quartetto composto dalle due Livorno e dalle due Montecatini, dietro il dominio toscano del girone A di serie B c’è la Lissone Interni Brianza Casa Basket che per vincere lo “spareggio” di alta classifica contro Piombino deve segnare quasi 100 punti (98-93 il punteggio finale) trascinata da un Galassi tornato sui suoi standard elevatissimi (23), 16+7 di Caffaro e altri tre in doppia cifra (Lanzi, Naoni e Ceparano). I brianzoli sono quinti in compagnia di Sant’Antimo e stasera alle 21 saranno impegnati al PalaBertocchi di Orzinuovi, la tana della Logiman Crema che si lecca le ferite dopo il ko interno contro la Legnano di Paolino Piazza. "L’attenzione e la concentrazione della squadra nei secondi 20 minuti è stata esemplare" dice Nazareno Lombardi riferendosi alla avvincente sfida di sabato sera a Treviglio contro i toscani della Solbat. "Anche nei primi 20 minuti ci siamo comportati bene, ma è stato un frangente caratterizzato da break e controbreak. Dopo l’intervallo abbiamo alzato l’energia e siamo riusciti a creare un vantaggio pur sapendo che ci sarebbe stato da combattere fino alla fine". Dopo il ko di Sant’Antimo, coach Lombardi chiedeva più gioco d’insieme che evidentemente ha avuto. "Partita di condivisione, passandoci il pallone e trovando tiri aperti cosa che era mancata l’ultima volta e su cui abbiamo lavorato in settimana".

Si entra nella fase calda della stagione regolare per la Lissone Interni si schiudono prospettive importanti. Cosa serve per centrare l’obiettivo? "La consistenza, ovvero la capacità di resettare tutto, sia dopo un successo che dopo una sconfitta. Andare in palestra e ripartire lavorando senza essere condizionati dall’esito della partita precedente. Solo così si può crescere e migliorare".

Ro.San.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su