La Mens Sana si lancia all’assalto di Carrara. Betti: "Dimentichiamo Pisa". Iozzi fuori causa

La Mens Sana Siena ha perso la partita di giovedì a Pisa nonostante un vantaggio di 22 punti. Il morale e il fisico sono stati colpiti dalla sconfitta e dall'assenza di Iozzi, che ha riportato una frattura scomposta al setto nasale. Ora la squadra deve concentrarsi sulla partita di oggi contro il CMB Carrara.

4 novembre 2023
La Mens Sana si lancia all’assalto di Carrara. Betti: "Dimentichiamo Pisa". Iozzi fuori causa
La Mens Sana si lancia all’assalto di Carrara. Betti: "Dimentichiamo Pisa". Iozzi fuori causa

La sconfitta di Pisa, arrivata nonostante un maxi vantaggio (+22 a metà abbondante del terzo parziale) ha lasciato qualche strascico in casa Mens Sana. Nel morale, visto che la vittoria, come anche era stato a San Giovanni Valdarno, sembrava ormai in mano e anche nel fisico dato che alla stanchezza complessiva per aver giocato 40 minuti molto intensi giovedì sera si aggiunge l’assenza, pesante, di Iozzi (nella foto) che colpito duramente nell’ultimo possesso del match, ha riportato frattura scomposta al setto nasale. "Iozzi dovrà osservare alcuni giorni di riposo dall’attività agonistica e pertanto non sarà a disposizione di coach Paolo Betti per la partita di oggi contro il CMB Carrara – si legge nella nota del club -. La società ringrazia il professor Marco Mandalà per il tempestivo intervento che ha consentito di ridurre i tempi di recupero". Di questo, del ko di giovedì e della gara di oggi (palla a due alle 17 al PalaCorsoni, ancora sold out) ha parlato con Betti. "Finchè abbiamo giocato insieme abbiamo avuto un margine importante – le parole del tecnico biancoverde – poi si è spenta la luce e i nostri avversari hanno segnato canestri importanti. Peccato anche per come è finita, con lo scontro in cui si è fatto male Iozzi e con il Cus Pisa che ha segnato il canestro decisivo. Un scontro fortuito, tra il naso di Iozzi e la testa di un avversario che non ci ha permesso di difendere come avremmo voluto". Al di là degli episodi resta da capire come mai la squadra ha smesso di giocare negli ultimi 13 minuti. "Avevamo già lavorato su questi aspetti dopo la prima sconfitta ma evidentemente non è bastato. Dobbiamo lavorare sul giocare di squadra, capire che quando le cose si mettono bene per gli altri bisogno difendere ancora di più. E in ogni caso a portare a casa le partite se si mettono come a Pisa". Adesso c’è Carrara. "Dovremo essere concentrati a livello di testa, togliendoci dalla mente la sconfitta di Pisa e fare di tutto per fare una buona gara contro una ottima squadra che sta facendo bene. Purtroppo abbiamo pochissimo tempo per prepararla. Abbiamo la fortuna di avere i nostri tifosi -ha concluso Betti - ma ce li dobbiamo meritare, dimostrando di essere uniti senza pensare alla sconfitta di giovedì o alla stanchezza per portarci a casa due punti che ci farebbero davvero bene".

Guido De Leo

Continua a leggere tutte le notizie di sport su