La resa di Giussano. Mantova non perdona. Sconfitta casalinga

Giussano perde in casa contro Mantova 60-63, con Manzotti e Niedzwiedzka che fanno 317 e 316 al tiro. Emergenza in casa Giussano con 4 giocatrici in infermeria e 7 giocatrici in rotazione. Buone notizie: prestazione di Gatti con 38 di febbre e Lussignoli.

6 dicembre 2023
Mantova non perdona. Sconfitta casalinga
Mantova non perdona. Sconfitta casalinga

Le percentuali da brivido condannano Giussano alla sconfitta casalinga contro Mantova per 60-63. Impossibile vincere con Manzotti che fa 317 al tiro dal campo e Niedzwiedzka che, pur bravissima a catturare il numero ragguardevole di 20 rimbalzi, fattura un 316. Più approfondita è l’analisi di coach Aldo Corno: "Siamo in piena emergenza con quattro giocatrici in infermeria, per questo non riusciamo ad allenarci bene. Questa partita l’abbiamo disputata al PalaFitLine di Desio, un palazzetto enorme che non dà punti di riferimento alle tiratrici. Giocare in un campo nel quale non ti alleni è un grosso problema. Aggiungiamo inoltre che posso far ruotare solo 7 giocatrici chiedendo un grande sforzo alle titolari. Mantova ha avuto un ottimo avvio portandosi 9-0, noi grazie a Bonadeo e Gatti le abbiamo appaiate sul 17-17, però non abbiamo dato continuità". "Le buone notizie - spiega -, oltre alla prestazione fantastica di una Valentina Gatti schierata con 38 di febbre, e all’ennesima ottima prova della 16enne Sofia Lussignoli, si fermano qui. Sono spesso costretto a mandare sul parquet dei quintetti troppo piccoli per la Serie A2, subendo la fisicità delle avversarie".

Antonella Galimberti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su