La Rinascita ha trovato solidità. Attacco super, la difesa funziona

Nelle ultime dieci partite, solo due volte Rimini ha concesso agli avversari più di 80 punti

14 marzo 2024
La Rinascita ha trovato solidità. Attacco super, la difesa funziona

Un time-out di coach Sandro Dell’Agnello contro Vigevano

È il weekend della Coppa Italia, quello che sta per arrivare, ma allo stesso tempo sono giorni scelti appositamente dalla maggioranza delle squadre di A2 per recuperare la partita del terzo turno saltata per indisponibilità di giocatori chiamati in nazionale. Nello spezzatino della programmazione, oggi si recupera già Udine-Luiss Roma, mentre domani sarà la volta di Cividale -Torino, estremamente interessante in ottica Rbr. Domenica spazio a RivieraBanca-Latina e Chiusi-Cremona, mentre per Fortitudo-Treviglio e Cento-Trapani bisognerà aspettare addirittura il 10 aprile, con emiliani e siciliani impegnati nella Final Four di Coppa. RivieraBanca si guarda intorno e vede fermento, nervosismo, cambi di allenatore e infortuni vari che stanno mettendo nel panico diverse squadre. Non Rimini, che il suo ‘periodo no’ l’ha già passato e oggi viaggia col vento nelle vele, forte di 8 vittorie nelle ultime 10 partite. Casale Monferrato, che ne ha appena presi 20 a Nardò e nell’orologio ne ha vinta una su cinque (peraltro con la Fortitudo), ha appena esonerato Di Bella, affidando la squadra al vice Cova. I piemontesi saranno a Rimini a Pasqua. Udine ha ingaggiato un ulteriore straniero: è Jalen Cannon, lungo di due metri scarsi ex Cremona che aggiunge ulteriore qualità a un gruppo di valore eccellente. Verona ha Kamari Murphy out per un problema al mediale, mentre la stagione di Malcolm Miller (Piacenza) è proprio finita per una lesione muscolare. Ecco, dunque, che il mercato torna ad accendersi, con tante squadre attivissime e la Rinascita che osserva attenta ma senza urgenze.

In fondo il momento è buono e toccare l’impianto di squadra proprio ora non è consigliabile. Anche perché la difesa funziona, a parte qualche partita complicata. Con Vigevano, RivieraBanca è tornata a prendere meno di 80 punti dopo le trasferte di Rieti (93 subiti e ko) e Desio con Cantù (83 subiti e vittoria). È la chiave di tutto perché, a quanto pare, l’attacco funziona ormai in scioltezza, con tanti protagonisti a turno a prendersi carico delle responsabilità principali. La difesa, per parte sua, richiede uno sforzo continuo e costante di tutti, che è arrivato e continua a esserci. È utile analizzare le ultime dieci partite di Rbr, quelle da cui sono state ricavate otto vittorie. A parte i già citati casi di Rieti e Cantù, Rimini ha concesso quattro volte meno di 80 punti e altre quattro meno di 70. Responsabilità individuale e scelte tattiche hanno permesso ai biancorossi di trovare una corazza che può aiutare nel momento del bisogno, anche se RivieraBanca rimarrà sempre una squadra votata maggiormente all’attacco. Con Latina, secondo peggior attacco della fase a orologio con 67 punti segnati, proporre una difesa di buon livello potrebbe bastare per portare a casa due punti importantissimi.

Loriano Zannoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su