La San Giobbe Chiusi cade ancora. Cento amministra bene il vantaggio

Cento vince 71-62 contro Chiusi, trascinata da Mussini (24 punti). I Bulls reagiscono nel secondo tempo, ma non riescono a recuperare il gap accumulato nel primo. Visintin segna al debutto in quintetto, ma non basta.

24 dicembre 2023
La San Giobbe Chiusi cade ancora. Cento amministra bene il vantaggio
La San Giobbe Chiusi cade ancora. Cento amministra bene il vantaggio

SELLA CENTO

71

SAN GIOBBE

62

CENTO: Mitchell 4, Mussini 26, Bruttini 9, Delfino 3, Kuuba, Palumbo 13, Bucciol, Toscano 5, Magni, Archie 5, Moreno 2, Ladurner 4. All. Mecacci.

CHIUSI: Tilghman 12, Lorenzoni, Dellosto 3, Visintin 6, Chapelli 2, Stefanini 13, Bozzetto 11, Jerkovic 6, Raffaelli 2, Jonats 7. All. Bassi.

Arbitri: Foti, Caforio, Rodia.

Parziali: 18-10, 43-22, 55-43.

CHIUSI – Nel calcio si userebbe la frase ‘un tempo per parte’. Nel basket il pareggio non esiste, così Cento può capitalizzare il pessimo primo tempo di Chiusi e pur giocando un mediocre secondo tempo la porta a casa (71-62) trascinata dalla grande serata di Mussini (24). Per i Bulls non basta la reazione di orgoglio della seconda frazione, quando una volta precipitati a -23 hanno costruito mattone dopo mattone le premesse per arrivare ad avere la palla del potenziale -1, avendo dunque riaperto una sfida che sembrava archiviata dopo venti giri di lancette. Alla fine della fiera però è arrivata l’ennesima sconfitta, con il rimpianto che un primo tempo migliore, contro una squadra in forma non certo smagliante, avrebbe potuto portare ad un risultato diverso. Debutto in quintetto per il neo arrivato Visintin, subito a segno nel primo possesso di gara.

Non bastassero le assenze (Ceron e Possamai, senza mai dimenticare Spear e Martini), dopo pochi minuti i problemi di falli, due a testa, di Bozzetto e Jonats costringono Bassi ad un quintetto assolutamente sperimentale con Jerkovic da cinque. Raggiunto il +23 (47-24) Cento gigioneggia, Chiusi piazza un parziale di 8-0 (gioco da tre punti, tripla di Jonats, due liberi di Stefanini) ma guarda il tabellone e vede di essere ancora sotto di quindici.

Mussini riporta i suoi a +20 (55-35), Jerkovic segna cinque punti in fila (55-40), poi tre liberi di Tilghman (55-43) per rendere quanto meno appetibile il divario all’altezza degli ultimi dieci minuti. Il play americano realizza il -10 (55-45), Visintin in solitario contropiede il -8 (55-47), Tilghman il -6 (55-49). Una fortunosa tripla di Palumbo spezza il digiuno di Cento che durava da sette minuti (58-49), un’altra freccia dall’arco sicuramente meglio costruita di Toscano ripristina il +10 (61-51). 2/2 di Stefanini (61-55), tripla di Bozzetto (63-58), slalom di Stefanini per il -3 (63-60), sanzionato però subito dopo con un tecnico che gli costa il quinto fallo. Prodezza di Visintin per il -4 (66-62), poi recupero dell’ex Stella Azzurra che però non propizia punti, Mussini segna il siluro che chiude definitivamente i conti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su