La Virtus all’esame Roseto. Zappi: "Montagna da scalare"

Basket serie B Nazionale Ore 20,45 al PalaRuggi arrivano gli abruzzesi. Dopo la sconfitta contro la capolista, per i gialloneri l’imperativo è rialzarsi.

di ANTONIO MONTEFUSCO -
10 febbraio 2024
La Virtus all’esame Roseto. Zappi: "Montagna da scalare"
La Virtus all’esame Roseto. Zappi: "Montagna da scalare"

Ripartire, è il verbo in maiuscolo scritto nello spogliatoio della Virtus Imola. I gialloneri dopo la sconfitta di Ruvo, arrivata al termine di una partita in cui i giocatori hanno fatto il massimo, cercheranno di vincere la sfida interna di questa sera (ore 20.45) con il Roseto, secondo in graduatoria proprio alle spalle dei pugliesi. Un match ad alto coefficiente di difficoltà, a cui Aglio e compagni arrivano con la certezza di poter lottare con tutte le avversarie. Ma in gare come queste, gli errori dovranno essere ridotti al lumicino. Solo così si riescono a scalare le montagne più alte ed impervie: "L’ultima partita – commenta coach Mauro Zappi – ci ha dato le ennesime risposte sul nostro valore di squadra, sulla qualità della nostra pallacanestro. Andati sotto di 20 era facile squagliarsi, ma abbiamo avuto la forza di reagire e la palla in mano per vincere. Ci portiamo dietro una rabbia positiva da mettere in campo con un’altra avversaria di livello: Roseto è l’antagonista di Ruvo di Puglia per la promozione in serie A2. Ha giocatori fuori di categoria, un allenatore molto esperto, sappiamo di dovere scalare una montagna ma ci sono sentimenti positivi".

Al PalaRuggi arriva una squadra che all’apparenza non ha punti deboli, probabilmente già pronta per giocare al piano di sopra: "Roseto è una squadra con una rosa lunga e d’esperienza. C’è una grande qualità tecnica con un giocatore come Mantzaris che ha fatto l’Eurolega. Il centro Klyuchnyk è un altro giocatore di livello, insieme a lui Santiangeli; tutti insieme formano un top team forte in difesa e con un gioco frizzante in attacco". Quello di stasera è solamente il primo step di tre gare in una settimana. Oggi Roseto, mercoledì Fabriano e poi il derby sul campo dei Blacks Faenza: "Dovremo affrontare tre partite impegnative dal punto di vista mentale in soli otto giorni. Ne giocheremo due in casa e una vicina a livello di chilometri, questo ci permetterà di centellinare maggiormente le energie. Il primo step è giocare con Roseto. A fine gara vedremo cosa siamo riusciti a fare e penseremo a Fabriano, poi Faenza. Dobbiamo essere pronti anche a queste onde per controbattere le curve di un calendario che non aiuta".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su