La Virtus vuole anche il derby con Ozzano. Zappi: "Una prova di maturità importante"

Basket B Nazionale Ore 20,30: dopo cinque di fila vittorie il coach: "Sono migliorati rispetto all’andata e siamo a casa loro, concentrazione"

di ANTONIO MONTEFUSCO -
27 gennaio 2024
La Virtus vuole anche il derby con Ozzano. Zappi: "Una prova di maturità importante"
La Virtus vuole anche il derby con Ozzano. Zappi: "Una prova di maturità importante"

Da una partita all’altra, è questo il campionato di serie B Nazionale. Questa sera (palla a due ore 20.30) la Virtus Imola farà pochi chilometri per giocare al palasport di Ozzano.

I gialloneri recuperano dall’influenza Gioacchino Chiappelli, mentre ci sarà l’esordio per il lituano Redikas: "Verrà catapultato in un mondo nuovo – commenta coach Zappi – e soprattutto dentro a una partita molto particolare. Troverà un ambiente carico e un’atmosfera non comune ad una gara di campionato. Non dobbiamo caricarlo di troppe aspettative, ma aiutarlo ad entrare il meglio possibile in partita con noi. Per noi sarà un’arma tattica, saremo al completo visto il rientro di Chiappelli che è pure un ex di questo incontro".

Ora c’è una Virtus che sa vincere ed è in striscia positiva da cinque partite. Qualcosa è cambiato: "Non so se sia cambiata la Virtus, abbiamo sicuramente mantenuto le promesse che avevamo fatto fin dal mio arrivo, e fra queste c’era l’obiettivo di tornare a essere tutt’uno con il pubblico. Il lavoro fatto in questi due mesi, unito alle vittorie, hanno lasciato qualcosa di importante. Questo non è un punto d’arrivo, ma un punto di partenza insieme alla nostra gente". Ora di fronte c’è un derby molto sentito e atteso da entrambe le parti: "Dobbiamo dimenticarci la partita d’andata e la squadra che era Ozzano. Adesso è cambiato tutto totalmente con l’arrivo di due giocatori esperti come Filippini e Bastone, elementi che danno anche fisicità e atletismo ai nostri avversari. Rientra pure Cortese, saranno agguerriti e affamati di punti, ma pure in fiducia dopo la vittoria casalinga con San Severo. Non è mai facile vincere un derby, è una partita da asterisco rosso".

Mercoledì sera il match con San Vendemiano, stasera ad Ozzano un nuovo incontro da disputare per migliorare per la propria classifica: "Un derby è sempre difficile da decifrare, ci sono tante incognite mentali e ambientali. Questa è una gara ruvida da giocare sotto il profilo mentale, dovremo prima di tutto controbattere alla grande aggressività e all’atletismo che mette in campo Ozzano. Un altro bel banco di prova e una prova di maturità importante, vincere significherebbe fare uno step sotto il profilo mentale che ci potrebbe tornare utile migliorandoci ulteriormente. Sarà un grande match atteso anche dai nostri tifosi sempre al fianco della Virtus".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su